I workshop di In\Visible Cities

Due appuntamenti di livello internazionale segneranno il programma di workshop proposto da In\visible cities, il festival internazionale della multimedialità urbana che si svolge ogni anno a Gorizia.
Il primo, “Ricognizione di una memoria, workshop realizzativo per un’installazione interattiva sull’identità del territorio”, a cura di Leonardo Sangiorgi, è stato ideato da Studio Azzurro, il più importante studio di produzione multimediale in Italia. Si tratta di un’esperienza laboratoriale che affronterà tutte le fasi di realizzazione di un’opera multimediale, dall’idea al progetto, dalle riprese al montaggio fino alla realizzazione dei sistemi interattivi, e si terrà nel Complesso di Santa Chiara, via Santa Chiara a Gorizia, dal 19 al 25 maggio.
Il secondo workshop – sempre al Complesso di Santa Chiara, tra il 26 e 28 maggio – sarà invece “Hi-Books / La realtà aumentata applicata ai libri”, a cura di Martin Romeo, artista multimediale la cui ricerca è rivolta all’arte interattiva. Il workshop fornisce i mezzi e le conoscenze per creare un proprio “libretto” interattivo. L’utilizzo delle nuove tecnologie permetteranno di animare e rendere sensibile il testo e le immagini che formeranno le diverse pagine con la possibilità di sperimentare, giocare e conoscere le nuove tecnologie in funzione della realizzazione di un manufatto di impronta editoriale.
Le iscrizioni – per entrambi i workshop – scadranno il 18 aprile.

Commenti Facebook
By | 2016-04-05T11:16:42+00:00 12/04/2016|Categories: Magazine|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Come molti laureati in filosofia, leggo, scrivo e cerco la mia strada. Non dovessi trovarla, mi darò alla macchia.