Ideo si presenta tra innovazione, creatività e collaborazione

Ideo è un’associazione fondata e composta da giovani che guardano al digitale e all’innovazione, strizzando l’occhio alla collaborazione e alla creatività. Si tratta di uno spazio condiviso dove chi entra può trovare persone le cui competenze spaziano dalla comunicazione al design, dalla fotografia al video making, dalla programmazione all’archittettura. Ognuno di essi può aiutare chiunque abbia un’idea, a realizzarla, sfruttando le ultime tecnologie e utilizzando diversi canali di comunicazione.

Si tratta di un sistema nato sotto il nome di coworking (ne parlo a pagina 43) all’inizio del nuovo millennio negli USA e che in Europa, e in Italia in particolare, si sta sviluppando sempre di più.  In Friuli Venezia Giulia, ad esempio, esistono diversi spazi con caratteristiche simili, come Impact Hub Trieste. L’obiettivo però non è solo quello di sviluppare un progetto, quanto piuttosto di condividere un’idea e collaborare per la sua realizzazione. Da lì possono nascere ulteriori spunti, facilitati dalla diversità dei cervelli che in uno spazio del genere lavorano a stretto contatto l’uno con l’altro. Sarà per la crisi economica, sarà che i giovani conoscono numerose strade per ottenere dei buoni risultati, ma il format di Ideo appare innovativo e stimolante per chi ne entra a far parte.

L’associazione si presenterà ufficialmente al pubblico questa sera alle 19 nella sede di Feletto Umberto, frazione di Tavagnacco in provincia di Udine. Radioincorso non si è lasciata sfuggire l’occasione e li ha intervistati per voi. Drizzate le orecchie!

 

Non vi basta? Beh qui sotto c’è pure il loro video di presentazione.

 

Commenti Facebook
By | 2014-12-01T11:20:42+00:00 01/12/2014|Categories: Giovani e società, Magazine|Tags: , , , , |0 Comments

About the Author:

Simone Firmani
Ho 25 anni, una laurea specialistica in Scienze Politiche e sono giornalista pubblicista. Seguo l'evoluzione dell’informazione multimediale, ho una passione morbosa per il punk rock, un passato da cestista e un futuro ancora tutto da scrivere. Il presente? È qui, su Radioincorso.it.