"Il Cigno Nero" incanterà il palco del Rossetti

I ballerini Irina Dvorovenko e Maxim Beloserkovsky

Dal successo del film, arriva al Teatro Rossetti il Gran Gala “Cigno nero” con le stelle di American Ballet Theatre, Opéra de Paris , Teatro alla Scala di Milano, MaggioDanza, Teatro Massimo di Palermo e Teatro dell’Opera di Roma.

L’uscita cinematografica del film di Darren Aronofsky Black Swan, per la cui interpretazione la protagonista Natalie Portman ha ottenuto l’ambito oscar, conferisce sicuramente una nota aggiuntiva all’indiscussa fama del celebre balletto Il Lago dei Cigni: l’opera che appassiona spettatori di tutto il mondo sin dalla sua nascita, avvenuta alla fine del XIX secolo grazie alla collaborazione tra il genio musicale di Tchaikovsky e l’abilità coreografica di Marius Petipa.
La ritrovata passione per quest’opera ha offerto il pretesto per l’organizzazione di un grande evento, curato da Daniele Cipriani, che godrà dell’accompagnamento delle proiezioni curate dal videoartista Massimiliano Siccardi.
Irina Dvorovenko e Maxim Beloserkovsky, primi ballerini dell’American Ballet Theatre, saranno i protagonisti assoluti della serata, alla quale parteciperanno grandi artisti della scena internazionale della danza, come il primo ballerino del Balletto dell’Opéra de Paris, l’italiano Alessio Carbone, e Alessio Rezza, interprete dei maggiori ruoli al Teatro dell’Opera di Roma.
Sarà anche l’occasione per lanciare una giovane promessa della danza internazionale, Flavia Stocchi, neo diplomata alla Scuola del Teatro dell’Opera di Roma, prossima stella del panorama della danza, che danzerà con Carbone. Inoltre, balleranno sul palcoscenico anche le giovani promesse del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano, MaggioDanza e Teatro Massimo di Palermo: Antonella Albano, Stefania Ballone, Erika Gaudenzi, Susanna Salvi e Lucia Ermetto.

All’interno della serata saranno proposti al pubblico molti estratti del balletto originale, come ad esempio il celebre pas de quatre, inserito all’interno del divertissement che anima il secondo atto, dove la danza è accompagnata da uno dei movimenti musicali più famosi dello spettacolo e dell’intera produzione di Tchaikovsky.
Successivamente, si potrà ammirare il pas de deux  del Cigno Bianco, che si pone come suggello dell’amore vincitrice sulle difficoltà: Odette, donna di giorno e cigno di notte, danza con il principe Siegfried, che durante una battuta di caccia è deciso ad ucciderla. L’improvvisa trasformazione del cigno in fanciulla lo renderà schiavo innamorato di quella creatura così seducente e pura.
Ancora grandi emozioni con alcuni assoli dal virtuosismo acrobatico del Giullare, una delle più divertenti figure del balletto, e con la Danza Spagnola dal ritmo coinvolgente ed incalzante, che fa da prologo a quello che sarà il pas de deux del Cigno Nero. Durante questa parte dello spettacolo, la perfida Odile, figlia del mago che tiene prigioniera Odette, incanta il principe Siegfried convincendolo a sposarla, condannando in questo modo la ragazza alla morte.
Irina Dvorovenko, interpreterà anche il famoso assolo, La morte del cigno, balletto di Mikhail Fokine su musica di Camille Saint-Saëns tratto dal “Carnevale degli animali”, composto nel 1901 appositamente per Anna Pavlova. Questo assolo ha influenzato le moderne interpretazioni di Odette ne “Il Lago dei Cigni” di Tchaikovsky e ha ispirato varie interpretazioni, anche non fedeli alla trama originale.

Il Gala non sarà unicamente dedicato alla danza classica, bensì lo spettatore troverà la volontà di sottolineare lo stretto rapporto che la danza classica ha con gli altri stili.

Qui di seguito è riportato il programma del balletto:

  • Assolo del Giullare da “Il Lago dei Cigni”,cor. Marius Petipa; mus. Piotr I. Tchaikovsky. Danza: Alessio Rezza
  • Tre Preludi, cor. Ben Stevenson; mus. Sergei Rachmaninof. Danzano: Flavia Stocchi e Alessio Carbone
  • Pas de Trois da “Il Lago dei Cigni”, cor. Marius Petipa; mus. Piotr I. Tchaikovsky. Danzano: Stefania Ballone, Susanna Salvi e Alessio Rezza
  • Arepo, cor. Maurice Bejart; mus. Charles Gounod, Faust. Danza: Alessio Carbone
  • La morte del cigno da “Il Lago dei Cigni”, cor. Michel Fokine; mus. Camille Saint-Saëns. Danza: Irina Dvorovenko
  • Pas de quatre da “Il Lago dei Cigni”, cor. Marius Petipa; mus. Piotr I. Tchaikovsky. Danzano: Stefania Ballone, Lucia Ermetto, Erika Gaudenzi, Susanna Salvi
  • Pas de deux Il Cigno Bianco da “Il Lago dei Cigni”, cor. Rudolf Nureyev; mus. Piotr I. Tchaikovsky. Danzano: Antonella Albano e Alessio Carbone
  • Danza Spagnola da “Il Lago dei Cigni”, cor. Marius Petipa; mus. Piotr I. Tchaikovsky. Danzano: Stefania Ballone, Lucia Ermetto, Erika Gaudenzi, Susanna Salvi, Alessio Rezza
  • Pas de deux Il Cingo Nero da “Il Lago dei Cigni”, cor. Marius Petipa; mus. Piotr I. Tchaikovsky. Danzano: Irina Dvorovenko e Maxim Beloserkovesky.

 

 

Commenti Facebook
By | 2012-10-30T12:34:35+00:00 30/10/2012|Categories: Magazine|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Marta Zannoner
Prima o poi la troverò una frase accattivante da scrivere. Forse.