Il Cinekamper, quando il cinema è on the road

Il Cinekamper visto da fuori.

Se siete troppo pigri per andare al cinema, nessun problema! E’ nato nel 2008 il Cinekamper. un piccolo cinematografo su quattro ruote, che ti viene a prendere sotto casa.
Per la precisione, il cinema è stato montato su un Autocaravan Ford Transit Grand Soleil del 1981, prendendo ispirazione da una precedente idea simile, “Cortomobile, il cinema più piccolo del mondo”, che prevedeva come mezzo di trasporto un’ Alfa Romeo 2000 Berlina del 1974.

Pronto per accogliere sette spettatori, gli spazi all’interno dell’autocaravan sono stati calcolati al millimetro. Lo schermo è stato posto nella ex-zona letto, mentre la cabina di proiezione in pellicola 16 mm, Super 8 e digitale Full HD è stata sistemata nella zona del bagno, da dove il proiezionista cambia i rulli da proiettare.
Il camper è stato esternamente dipinto di arancione, da cui è visibile la cabina di guida interamente nera come gli interni, ugualmente colorati di nero.
I posti a sedere, come già accennato, sono sette, ricavati da una vecchia sala cinematografica degli anni ’50. Il biglietto è acquistabile direttamente all’interno della vettura.

Completamente vintage, il Cinekamper, dedicato alla memoria della regista scomparsa nel 2009 Veronica Locatelli, aveva già cominciato la sua passeggiata nel marzo dello stesso anno, con l’inaugurazione del “Primo Festival del Cinema in Macchina” agli ex Macelli di Certaldo, in provincia di Firenze, dopo un primo giro di collaudo avvenuto nel 2008, in occasione del Festival di Artisti di Strada.

Recentemente, l’Autocaravan ha subito un incidente, ribaltandosi e ottenendo come risultato uno squarcio sulla carrozzeria e la rottura dei freni, per cui la Hulot associazione Culturale sta raccogliendo dei fondi per permettere al Cinekamper di riacquistare la sua autonomia.

Commenti Facebook
By | 2013-01-14T14:40:20+00:00 14/01/2013|Categories: Cinema, Cultura e spettacoli|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Marta Zannoner
Prima o poi la troverò una frase accattivante da scrivere. Forse.