Il Conservatorio Tartini apre le sue porte

Con oltre 100 docenti e una media annuale di 650 studenti iscritti, con oltre 150 eventi musicali pubblici organizzati ogni anno, con la più grande bibliomediateca musicale della regione dotata di oltre 35mila volumi, il Conservatorio Tartini di Trieste, fondato nel 1903 e ricco di 110 anni di storia musicale, è uno dei tredici Conservatori storici d’Italia ed è il principale Istituto Superiore di Studi Musicali del Nord Est. Lo attestano diversi “primati” come il numero diplomati/accademici per anno (39, con + 58,30% rispetto alla media degli altri istituti), il numero studenti iscritti ai corsi accademici (264, + 61,24%), il numero di studenti stranieri (48, + 51,52%) e il rapporto studenti/popolazione che annota 27,63 per 10mila abitanti (ovvero, + 231,29% rispetto alla media).

Gli studenti del Conservatorio Tartini con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Per festeggiare i suoi ‘primi’ 110 anni e incontrare la città, quest’anno il Conservatorio Tartini promuove una intensa “due giorni” musicale, “Tartini Open Day 2013”, venerdì 7 e sabato 8 giugno, nel Magazzino delle idee di via Cavour 4 ( ingresso lato mare a fianco del teatro Miela), dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Un evento promosso in stretta collaborazione con la Provincia di Trieste, fortemente voluto per accogliere e incontrare in uno spazio originale e piacevole chiunque voglia saperne di più sull’intensa e articolata attività del Conservatorio, sugli strumenti, i corsi, i docenti. «Quarantott’ore – spiegano il presidente del Conservatorio Tartini Mario Diego e il direttore Massimo Parovel – per vedere, esplorare e sperimentare gli strumenti. Per conoscere le nuove tecnologie al servizio della buona musica. Per incontrare i giovani musicisti che ogni giorno studiano e crescono al Tartini. Quello di Tartini Open Day sarà un vero e proprio percorso multisensoriale, ideato e allestito a cura di Rita Verardi e Paola La Raja con il contributo e la partecipazione di tutti i Dipartimenti del Conservatorio: il pubblico potrà attraversare ‘a stazioni’ la proposta didattica del Tartini ritrovando via via gli Archi, i Fiati e gli Ottoni, Arpa, Chitarra e Pianoforte, e ancora Organo, Fisarmonica, Percussioni, Canto. Non mancheranno inoltre Direzione, Composizione, Jazz e Tecnologie musicali».

Nel corso della due giorni, alcune formazioni musicali rappresentative di tutti gli strumenti insegnati al Tartini si esibiranno e, nelle diverse postazioni all’interno, saranno presenti i docenti. Nella sala conferenze del Magazzino, allestita per l’occasione come una sala concerti, ogni 30′ si terrà una breve esibizione musicale degli studenti, talvolta affiancati dai docenti: complessivamente, saranno ben 28 i brevi concerti di scena nella festosa maratona musicale, con un centinaio circa di studenti e docenti impegnati in esecuzioni, recital e interventi di ‘belcanto’ dalle 10.30 alle 19. Alle 17.30 di venerdì 7 e sabato 8 giugno è previsto l’intervento del direttore del Conservatorio Tartini, Massimo Parovel. Per chi volesse acquisire informazioni operative sulle iscrizioni, all’ingresso sarà disponibile il personale della segreteria del Conservatorio.

Commenti Facebook
By | 2013-06-04T09:18:28+00:00 04/06/2013|Categories: Magazine|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Enrico Matzeu
Direttore artistico di Taglia Corti. Scrive di moda, costume, design e tv per molte testate on-line e commenta la televisione ogni sabato su Rai Tre a TvTalk.