On Air

Current track
Title
Artist

Current show

Ramble On

13:00 14:00

Current show

Ramble On

13:00 14:00


Il cuore della Pallacanestro Trieste batte il Tezenis Verona

Written by on 20 ottobre 2013

Dalmasson schiera in campo Harris, Carra, Hoover, Diliegro, Tonut, risponde coach Ramagli con Taylor, Da Ros, Callahan, Carraretto, Smith.
Dopo i primi minuti di incertezza, che consentono a Verona di portarsi in vantaggio, Trieste, grazie alle giocate di Ryan Hoover riesce a riportare la situazione in parità firmando il 7 a 7 dopo tre minuti di gioco. Verona non si lascia sorprendere e con le giocate da tre punti di Carraretto e Smith riesce a riportarsi in vantaggio ma Eugenio Dalmasson gioca la carta Ruzier e con Michele i biancorosso superano gli avversari 14 a 13.
Un quarto giocato punto a punto, 18 a 20 alla fine del quarto, con l’ex di casa, Luca Gandini, premiato prima dell’inzio del match, che va a canestro prima del minuto chiamato dal coach di casa. Ruzzier, con un terzo tempo, prova a mabìndare a canestro Harris con Boscagin che commette fallo su di lui permettendogli di andare in parità a lunetta. Chiude il quarto Smith per il Verona con due tiri liberi per il primo fallo commesso dal giovane del ’94 Candussi (20-22).di casa,

Dopo qualche scambio di incertezza, Harris apre le danze per i ragazzi, con un parziale di 8 punti segna il 22 a 24. Errore di Trieste in difesa e Boscagin segna il 23 a 27 prima che Hoover faccia esplodere il pubblico di casa con una tripla (26-27). Continuano gli errori in difesa della squadra di casa che permettoni a Verona di macinare punti e poco dopo la metà del secondo quarto cresce lo svantaggio (28-33). Cresce il divario mentale e fisico fra Trieste e Verona, i padroni di casa, giovani e con poca esperienza, non riescono a contenere gli avversari in difesa permettendogli di accrescere la differenza punti, complice anche una terna arbitrale che commette diversi errori di valutazione (29-41). Nonostante il nervosismo in campo e sugli spalti, Trieste prova ad accorciare le distanze con Tonut, la guardia del ’93, e una tripla di Hoover che chiudono la frazione di gioco 38 a 48.

Dopo la pausa lunga, il terzo quarto si apre con Verona che continua a tenere in mano le sorti del gioco e Diliegro che prova a limitare i danni della Pallacanestro Trieste (42-53). Hoover e Harris riescono ad accorciare le distanze e chiamando in aiuto il pubblico del PalaTRieste, provano a dare una svolta al match (46-53). Con grande forza di volontà, TRieste riesce a tenere a bada Verona e a portare nel sacco punti per accorciare le distanze con la forza e la precione di Diliegro (52-57). A un minuto e dieci dalla fine è l’esperienza di Carra che si mette in gioco e con una tripla la distanza è di sole due lunghezze (57-59).

Trieste perde la spinta della fine del terzo quarto e inizia l’ultimo con errroi in attacco e in difesa da parte di Candussi e Hoover con Dalmasson costretto a chiamare minuto dopo due minuti e mezzo di gioco (57-63). Doppi ripla di Mastrangelo e si riaprono le danze (63-65) con ciqnue minuti ancora da giocare. Un match sul filo del rasoio con Dalmasson che viene esplulso dal parquet di gioco e i ragazzi che provano, con difficoltà, a rimanere in scia degli avversari (65-71). Non mollano i biancorossi con Harris si portano a meno quattro dagli avversari (69-73), spreca invece Mastrangelo sotto castro che si stoppare palla sotto canestro da Da Ros. Tripla di Michele Ruzzier che fa tremare Verona, meno uno a due minuti dalla fine del quarto e coach Ramagli chiama minuti (72-73). Non molla Ruzzier e con una nuova tripla Trieste viene in vantaggio, vantaggio subito annullato da Smith ma ci mette una pezza Diliegro e a un minuto dalla fine il tabellone segna 77 a 76. Diciotto secondi alla fine dell’incontro e Ruzzier continua a tessere le fila del gioco portando la squadra in vantaggio 79 a 77. Una Trieste da ricordare, porta a casa la seconda vittoria consecutiva, davanti ad un pubblico delle garndei occasioni che non smette di incitare i suoi per tutto il finale di partita, partita che dopo la vittoria contro Imola fa capire alle squadre avversarie che c’è e non ha intenzione di lasciare punti indietro.

PALLACANESTRO TRIESTE 2004 79 – TEZENIS VERONA 77 (20-22); (38-48); (57-59).
Pallacanestro Trieste: Hoover 10, Fossati 1, Tonut 8, Harris 14, Mastrangelo 8, Ruzzier 16, Diliegro 15, Candussi 0, Carra 7, Urbani 0. All Eugenio Dalmasson.
Tezenis Verona: Grande 0, Smith 21, Taylor 14, Reati 0, Carraretto 8, Boscagin 12, Callahan 9, Salafia 0, Gandini 4, Da Ros 9. All Alessandro Ramagli.

Commenti Facebook

Reader's opinions

Leave a Reply