Il fine settimana del TriesteBookFest

Riprende questo fine settimana TriesteBookFest. Dopo il primo appuntamento di metà febbraio, che aveva visto incontri e laboratori con scrittori per l’infanzia, illustratori, disegnatori e fumetti, l’attenzione si sposta ora sul giornalismo e sul reportage narrativo. Dieci gli appuntamenti in programma tra sabato 5 e domenica 6 marzo, tutti a Trieste, nella Sala Piccola Fenice di via san Francesco.
L’incontro di apertura, alle ore 10 di sabato, dal titolo “Il mio faro”, sarà con il giornalista Paolo Rumiz, scrittore che da anni racconta un’Italia e un’Europa spesso misconosciute. Alle 11.30 irrompe la satira, direttamente da “Un giorno da pecora”, con il conduttore Giorgio Lauro, una volta tanto nei panni dell’intervistato. Il pomeriggio ricomincerà alle 15 con l’incontro “In prima fila”, ovvero raccontare i fatti andando sul campo, attraverso l’esperienza dell’inviata del Tg3 Barbara Gruden, in dialogo con Pietro Spirito. “Come si costruisce un reportage a fumetti?”, sarà invece il titolo dell’incontro delle 16.30 con Federico Zaghis, fondatore e direttore editoriale della casa editrice BeccoGiallo. La giornata si chiuderà alle 18 con Gad Lerner, notissimo giornalista e conduttore televisivo che discuterà di: “Di chi possiamo fidarci? La multiculturalità nel mondo dell’informazione”.
Si torna alla Sala Piccola Fenice domenica mattina alle 10. L’appuntamento è con Toni Capuozzo e Fausto Biloslavo, inviati ed esperti di politica internazionale, che tratteranno il famigerato caso dei marò. Ci si sposterà, poi, verso le zone calde del mondo, dall’Afghanistan all’Iraq fino ai fronti che l’attualità ci propone di continuo: “La guerra dentro”, con Barbara Schiavulli, inviata di guerra freelance. Dopo la pausa pranzo, alle 15 si passerà al reportage storico: Alessandro Marzo Magno, giornalista e scrittore, presenterà il suo libro “L’invenzione dei soldi” e racconterà “la storia del denaro dal Rinascimento a Renzi”. “La scrittura come ultima stazione dei miei viaggi”, sarà invece il tema del dialogo delle 16.30 con il viaggiatore e scrittore poliedrico Eraldo Affinati. Il weekend si chiuderà alle ore 18 con Andrea Segrè, economista ed esperto di politiche contro gli sprechi alimentari, con il quale il TriesteBookFest intende scoprire gli ultimi riferimenti nel dibattito sul cibo: “Il mondo del cibo e il cibo nel mondo dopo l’Expo” sarà il titolo della conversazione con Giampaolo Mauro.

Commenti Facebook
By | 2016-03-07T12:45:05+00:00 02/03/2016|Categories: Magazine|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Come molti laureati in filosofia, leggo, scrivo e cerco la mia strada. Non dovessi trovarla, mi darò alla macchia.