Il Friuli Venezia Giulia aiuta le donne dello Sri Lanka

Il Friuli Venezia Giulia si conferma attivo nel sociale grazie alla partnership con l’Onlus @uxilia per un progetto triennale destinato alle donne e ai bambini della regione di Batticaloa, nell’est dello Sri Lanka. In quella zona, una delle più colpite dalla guerra tra Tamil e Cingalesi, le donne potranno finalmente rendersi economicamente autosufficienti.

Le attività di micro-imprenditoria saranno finanziate con 50 mila euro dal Friuli Venezia Giulia.

Come? Con il nuovo progetto collegato alla recente inaugurazione del Vocational Training Center, il Centro di recupero per ex bambini-soldato attivo dal marzo scorso per rispondere alle drammatiche necessità di 300 mila rifugiati e 6 mila ex small-soldiers dispersi nello Sri Lanka. Per aiutarli è previsto, nel triennio 2013-2015, lo sviluppo di una capillare attività di micro-imprenditoria femminile finanziato con 50 mila euro dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Si prevede il coinvolgimento di circa trenta donne, per lo più giovani madri, e di sei operatori di @uxilia, con lo scopo di raggiungere nel 2015 gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio in riferimento alla “Promozione della parità dei sessi e dell’autonomia delle donne”.

Come spiegano il presidente di @uxilia, Massimiliano Fanni Canelles, e la vicepresidente Laura Boy «Il progetto offre un valido supporto attraverso un programma di formazione e di promozione di attività generatrici di reddito, e si rivolge alle fasce più vulnerabili, rappresentate dalle donne, vedove o ex-bambine soldato delle comunità di etnia tamil presenti nel Nord-Est dello Sri Lanka. Obiettivo generale è lo svolgimento di attività finalizzate al superamento della condizione di esclusione sociale attraverso lo sviluppo di competenze professionali e il sostegno di piccoli progetti di imprenditoria femminile». Il progetto, che prevede attività programmate partendo dalla rilevazione delle necessità delle donne, ha preso avvio lo scorso marzo attraverso l’attivazione di corsi di formazione mirati al rafforzamento delle capacità e competenze professionali, organizzative e gestionali delle donne e il successivo avvio di piccole attività di micro-imprenditoria. In questo modo, una volta terminata la formazione teorico-pratica, le donne potranno a loro volta istruire altre giovani, membri delle proprie comunità, moltiplicando così le possibilità di diffusione delle tecniche apprese.

Si tratta solamente di uno dei vari progetti promossi da @uxilia, tutti volti migliorare la condizione di vita delle donne, dei bambini e delle minoranze in generale e consultabili nel sito dell’Onlus.

Commenti Facebook
By | 2013-08-27T14:06:33+00:00 27/08/2013|Categories: Magazine|Tags: , , , , |0 Comments

About the Author:

Chiara Zanchetta
In testa un uragano di idee, in tasca due lauree in Comunicazione. Nella vita? Chi lo sa