Il grande jazz arriva a Grado con la Nicola Conte Combo

Dopo le applauditissime esibizioni di Mario Biondi e del virtuoso chitarrista Al Di Meola, entra ancora più nel vivo il programma della 6° Edizione del Grado Festival Ospiti d’Autore, rassegna estiva che porta nella località balneare del Friuli Venezia Giulia i grandi nomi della scena musicale nazionale e internazionale. Il terzo appuntamento vedrà protagonista, sul palco della suggestiva Diga Nazario Sauro, il dj e musicista Nicola Conte, che sarà in concerto domani, martedì 9 luglio, inizio alle 21.30, con lo spettacolo Nicola Conte Combo.

Il jazzista Nicola Conte.

Un ensemble di grandi musicisti presenterà dal vivo le raffinate visioni musicali di Nicola Conte, espresse dal celebre dj, produttore e musicista in album straordinari come “Rituals” e come l’ultimo “Love & Revolution” uscito per la storica etichetta Impulse nel 2011. Il nu-jazz di Nicola Conte diventa sempre soul e spirituale, dando più spazio alla vocalità ed attingendo profondamente alle radici afroamericane della musica. Il concerto del Nicola Conte Combo esprime dal vivo l’atmosfera del nuovo capolavoro discografico “Love & Revolution. Molti dei fantastici protagonisti delle session in studio, accompagnano Nicola anche sui palchi in tutto il mondo, con uno spettacolo di grande musica jazz apprezzabile da tutti gli amanti della buona musica, in una dimensione profonda e ispirata. “Love & Revolution” è un album in cui la voce umana è protagonista, pur fondendosi alla perfezione con un “tappeto sonoro” di straordinaria efficacia. Ed il carattere di creazione collettiva è senz’altro uno degli aspetti più evidenti e coinvolgenti di questo album. Qui Nicola ha deciso per la via più diretta, più efficace per ottenere gli obiettivi prefissi: ha convocato i musicisti in studio, ed ha registrato in presa diretta, riservandosi poche aggiunte in postproduzione. Il risultato è straordinario, l’interplay fra i musicisti è perfetto, e perfino i tanti pregevoli assoli non scivolano mai nelle pastoie del protagonismo.

Lo spettacolo sarà impreziosito, a partire dalle 21.00, dalla performance di Laura Furci, in arte Magnetica, promessa del jazz nazionale che vanta già una significativa esperienza internazionale avendo vissuto per anni in Spagna e avendo partecipato a diversi progetti che l’hanno portata niente meno che a Berlino e New York. Nella la grande mela ha potuto collaborare con grandi artisti di livello internazionale, che l’hanno portata a registrare il suo primo EP.

La grande chiusura della sesta edizione di Grado Festival sarà poi il 16 luglio, sul palco il grande Brian May, ex chitarrista dei Queen, affiancato per l’occasione da Kerry Ellis, star dei musical londinesi, assieme per un concerto strepitoso, tappa del “Born Free Tour 2013”.

Commenti Facebook

About the Author:

Enrico Matzeu
Direttore artistico di Taglia Corti. Scrive di moda, costume, design e tv per molte testate on-line e commenta la televisione ogni sabato su Rai Tre a TvTalk.