Il grande Steven Wilson a Trieste

Non si è spento ancora l’eco dei due concerti italiani al Teatro Ponchielli di Cremona e dell’Auditorium della Conciliazione di Roma, che l’icona della musica progressive rock per eccellenza, Steven Wilson, già leader dei Porcupine Tree e importantissima figura della musica internazionale, annuncia due nuovi appuntamenti live nel nostro paese, in programma ad aprile 2016. Tra queste anche Trieste, per l’unico concerto nel Nord Italia del polistrumentista britannico, al Politeama Rossetti il prossimo 26 aprile.

Steven Wilson, classe 1967, fu leader, fondatore, chitarrista e cantante del gruppo progressive rock Porcupine Tree, con i quali ha firmato, dagli inizi degli anni ’80, ben 10 album in studio. Il gusto della sperimentazione e le atmosfere psichedeliche caratterizzano da sempre il lavoro di Wilson e non lo hanno lasciato nemmeno nella sua carriera solista.
In solitaria il suo primo vero lavoro originale è “Insurgentes”, registrato tra gennaio e agosto 2008. “Grace for Drowning” è invece il secondo disco, pubblicato nel 2011, opera che ha ricevuto una nomination ai Grammy. Il 2013 vede la pubblicazione del terzo “The Raven That Refused to Sing (And Other Stories)”, in cui ogni traccia parla di una storia soprannaturale. L’album è un grande successo di critica e vendite e vince il premio “Progressive Album of The Year” al Progressive Music Awards 2013. Del febbraio 2015 è invece “Hand. Cannot. Erase.” quarto e ad oggi ultimo album dell’artista. Tema centrale di questo lavoro è l’alienazione in musica del mondo contemporaneo, visto dal punto di vista femminile.

Commenti Facebook
By | 2015-10-08T00:22:49+00:00 08/10/2015|Categories: Magazine|Tags: , , |Commenti disabilitati su Il grande Steven Wilson a Trieste

About the Author:

Come molti laureati in filosofia, leggo, scrivo e cerco la mia strada. Non dovessi trovarla, mi darò alla macchia.