Il Ragazzo Invisibile, tre giovani per la colonna sonora

Se c’è una cosa che i grandi film hollywoodiani ci hanno insegnato fin dall’epoca d’oro è che molta della percezione di un film viene dall’uso delle colonne sonore. Una differenza infatti delle pellicole d’Oltreoceano rispetto alle continentali (e in particolare alle francesi e nostrane) è proprio che l’utilizzo del sottofondo musicale negli Stati Uniti è presenza quasi costante. È interessante che il regista Gabriele Salvatores abbia fatto una scelta simile per quello che di fatto è il primo film di supereroi italiano, Il Ragazzo Invisibile, interamente girato a Trieste. La vera novità però è che abbia scelto dei brani attraverso un concorso aperto a giovani proposte.

Ben 414 brani sono stati inviati e il successo è stato tale che invece di una canzone vincitrice il podio lo hanno diviso tre artisti. Luca Benedetto con il brano Halloween Party, Marialuna Cipolla con Wrong Skin e infine i Carillon con In a Little Starving Place, affiancheranno Ezio Bosso e Federico de Roberto, compositori della colonna sonora, e noi godremo del prodotto finale solo il 18 dicembre nei cinema o con la colonna sonora pubblicata per Warner Music Italia. Per chi proprio non sa resistere, c’è sempre l’anteprima nazionale, che si terrà il 9 dicembre in esclusiva a Trieste.

Commenti Facebook
By | 2017-03-12T19:06:02+00:00 13/11/2014|Categories: Musica|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Studia musica al Conservatorio Tartini e all'Università di Pavia e si rende conto che più si studia la musica meno ci si sente preparati a parlarne. Francamente non lo trova affatto giusto.