Il Setterosa affonda l'Olanda e conquista il pass olimpico

Londra chiama e il Setterosa risponde. Le ragazze di Fabio Conti, difronte al pubblico delle grandi occasioni, tifosi seduti sulle scale e in piedi per mancanza di posti a sedere, batte le campionesse olimpiche dell’Olanda 7 a 6 e si qualifica per i Giochi di Londra insieme a Ungheria, che ha battuto il Kazakistan, Russia che per 7 a 6 elimina il Canada, e la Spagna che elimina le campionesse del mondo della Grecia.
Il match si apre con il goal dell’olandese Cabout a cui risponde subito Bianconi (1-1). Un quarto combattuto in cui Gigli ci deve subito mettere mano dopo tre minuti e mezzo, l’Olanda si fa esplellere Vermeer e Emmolo le castiga per il goal del 2a1. Un minuto e mezzo e l’Olanda pareggia con Smit, le azzurre ci riprovano a 1.22 minuti dalla fine ma la travesa si oppone alla rete, dinuovo a 57 secondi ma questa volta la difesa avversaria è brava a respingere l’attacco azzurro e il tempo si chiude sel 2 a 2.
Il secondo quarto si apre con una doppia realizzazione olandese che fa trwmare pubblico e panchina azzurra, doppia rete di Remers (2-4), ma prima Tania Di Mario ed Emmolo poi e le azzurre ritrovano il pareggio (4-4).Il match comincia a scaldarsi e coach Maugeri si fa ammonire dall’arbitro per proteste. Anche le azzurre sentono la tensione, espulsioni di Di Mario e l’Olanda approfitta del vantaggio e con Cabout va sul 4 a 5, ma l’Italia non si scoraggia, forte di due parate in estremis di Gigli pareggia a 58 secondi dalla fine con Cotti.
Nella terza frazione di gioco l’Italia non segna neanche una rete cercando di contenere l’azione avversaria che trova la rete solo a 50 secondi dall’inizio con Smit.
L’ultimo quarto si apre con tre parate di Gigli e una traversa dell’Italia. Il Setterosa si carica e a 3 minuti e mezzo, Cotti insacca dietro alle spalle di Van Der Maijden, il pubblico di Trieste espolode e urlerà Italia di qua alla fine per ogni azione azzurra. Il timer segna 5 minuti, l’Olanda si fa espellere Remers e Emmolo, porta il vantaggio, con la sua quarta rete, che segna il punteggio finale: 7 a 6. Negli ultimi minuti di gioco l’Italia difende bene e annulla ogni possibile recupero avversario stroncando ogni loro azione di attacco.
Un girone di qualificazione che non aveva soffisfatto ma un pass olimpico conquistato con il cuore da queste ragazze che hanno dimostrato di saper tirare fuori carattere e bel gioco nei momenti difficili. Domani, ore 8.30, l’Italia se la vedrà con la Russia ma intanto le ragazze possono dormire sogni tranquilli perchè Londra è nel cassetto.

Dal nostro inviato

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:16:41+00:00 20/04/2012|Categories: Sport|Tags: , , , , |0 Comments

About the Author:

Perla Del Sole
Ventisette anni, laureata in Scienze della Comunicazione, frequento un Master in Lingua, Letteratura e Arte a Lugano. Giornalista pubblicista vivo per i tuffi, il basket e tutte le emozioni che il mondo dello sport è in grado di regalarci.