Il tango scende in piazza

la cantante argentina Gabriela Alarcón

Le origini stesse del tango sono riconducibili ad una fortuita e unica alchimia, che ha permesso l’incontro fra i gauchos decaduti e privati della terra con i neri provenienti dall’Africa e gli immigrati europei, in particolar modo italiani, creando una musica nuova. Nel ballo, il tango è l’incontro fra due corpi e due menti che comunicano senza magari nemmeno conoscersi, con un linguaggio fatto di sguardi e movimenti che seguono un codice, ma che permettono di creare all’istante dei percorsi che non saranno mai uguali a se stessi.

Il progetto “Juegos Cruzados” è anch’esso il risultato di un incontro, in cui personalità diverse e forse complementari si sono unite per generare una sintesi unica. Sabato 28 luglio alle 21.00 in piazza Verdi a Trieste vedremo da una parte la cantante argentina Gabriela Alarcón, la quale ha studiato canto e chitarra dalla sua adolescenza a Buenos Aires, interessandosi prestissimo al tango, che respirava in casa, grazie all’amore del padre nei confronti di questo genere. Dal 2006 in Italia, Gabriela ha saputo trovare dei musicisti interessati a capire i canoni musicali del tango e a farli propri, filtrandoli con la propria sensibilità artistica, che si è forgiata con i generi musicali i più vari, dalla musica classica al jazz, dal pop alla musica popolare: Riccardo Morpurgo – pianoforte, Marko “Maki” Cepak – chitarra e Andrea Zullian – contrabbasso.
Il desiderio di concepire uno spettacolo non solo musicale, ma in cui fosse dato anche il giusto rilievo alla parola, ha generato l’incontro con l’attore Alessandro Mizzi il quale ha modo qui di esplorare testi di poeti argentini contemporanei che sono divenuti ormai dei classici.
Le molteplici esperienze degli artisti che si esibiranno, confluiscono in una sintesi personale che, prendendo spunto da questi giochi incrociati o “Juegos Cruzados”, donano una nuova veste al tango senza allontanarsi dalla sua essenza.

Commenti Facebook

About the Author:

Enrico Matzeu
Direttore artistico di Taglia Corti. Scrive di moda, costume, design e tv per molte testate on-line e commenta la televisione ogni sabato su Rai Tre a TvTalk.