Il teatro di De Filippo al Rossetti

Era di sicuro esperto di superstizione un “figlio d’arte” di Napoli e del Teatro come Peppino De Filippo, tanto da farne il centro di una commedia. Figlio naturale di Eduardo Scarpetta e Luisa De Filippo, e dunque fratello di Eduardo e Titina, Peppino De Filippo appartenne appieno al mondo del teatro partenopeo fin dai primi anni di vita.

E il sentire e lo spirito partenopeo infonde nella godibilissima commedia Non è vero ma ci credo, che sarà in scena da lunedì 4 a mercoledì 6 marzo al Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, per la stagione Prosa, nel nuovo allestimento diretto da Michele Mirabella con protagonista Sebastiano Lo Monaco.

L’attore Stefano Lo Monaco.

Come autore teatrale, Peppino De Filippo fu un creatore fantasioso, i suoi testi – e Non è vero ma ci credo ce ne darà prova – hanno il pregio di saper fotografare la società con obiettività e di criticarla, quando serve, ricorrendo però sempre a toni canzonatori, lievi, come se l’autore non potesse prescindere da uno sguardo tenero verso il proprio mondo.

Non è vero ma ci credo è una commedia acuta senza essere mai greve, un gioiello in mano a interpreti che ne sappiano cogliere le diverse sfaccettature. Lo faranno Michele Mirabella – regista di grande eclettismo – e Sebastiano Lo Monaco, protagonista cui non mancano generosità e carisma. Lo abbiamo ammirato in molti titoli classici (dal Cyrano de Bergerac di Rostand  a Il berretto a sonagli di Pirandello) e lo scorso anno in un’emozionante e coraggiosa prova in Per non morire di mafia: quest’anno ritrova i toni della commedia.

Come suggerisce già il titolo, Non è vero ma ci credo stigmatizza gli eccessi della superstizione: ne è assolutamente in balia il protagonista, il commendator Gervasio Savastano. Ancor più entra nel vortice delle credenze, nel momento delle difficoltà. Gli affari non vanno affatto bene, e anche in famiglia il clima non è dei migliori, visto che la figlia Rosina s’intestardisce a dirsi innamorata di un impiegato non all’altezza del suo rango, naturalmente contro il parere del padre.

Commenti Facebook
By | 2013-03-04T12:39:55+00:00 04/03/2013|Categories: Magazine|Tags: , , , , , |0 Comments

About the Author:

Enrico Matzeu
Direttore artistico di Taglia Corti. Scrive di moda, costume, design e tv per molte testate on-line e commenta la televisione ogni sabato su Rai Tre a TvTalk.