Il valore del ricordo a Trieste

Comunicato stampa dell’Università di Trieste:

La Provincia di Trieste, con l’istituzione del Laboratorio permanente sulla Memoria e sull’uso della Storia, ha da tempo avviato un percorso teso a promuovere ed approfondire la riflessione attorno a tematiche storiche con particolare riguardo al Novecento, epoca significativa per il nostro territorio.

Il convegno Il Valore del Ricordo. La perdita dei beni e la memoria si inserisce in questo percorso e mette a fuoco il tema dei beni perduti, smarriti e rimpianti a causa di esodi, esili e causa di perdita di identità e di impoverimenti.

Un approfondimento che, grazie al contributo di studiosi ed esperti di livello internazionale, affronta la relazione tra memoria e perdite materiali in chiave storica, sotto l’aspetto psicologico, psicanalitico ed economico.

Quando: Dal 06/11/2014

Dove: Magazzino delle Idee, 6-7 novembre 2014, Trieste, Corso Cavour, Ingresso lato mare.

In collaborazione con:

Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Trieste

Comune di Trieste, Civici Musei di Storia ed Arte

Irsml-FVG, Istituto Regionale per la Storia del Movimento di Liberazione nel Friuli Venezia Giulia, Trieste

ANPI, Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, Trieste

ANED, Associazione Nazionale ex Deportati, Trieste

ANPPIA, Associazione Nazionale Perseguitati Politici Italiani Antifascisti, Trieste

AVL, Associazione Volontari della Libertà, Trieste

SISSA, Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste

IRCI, Istituto Regionale Cultura Istriana, Trieste

Federazione Associazioni Esuli Istriani, Fiumani e Dalmati, Trieste

Unione degli Istriani, Trieste

 

Per informazioni e iscrizioni:

gabinetto@provincia.trieste.it

tel. 040. 3798.591 /337

www.provincia.trieste.it

Commenti Facebook
By | 2014-11-09T20:09:17+00:00 04/11/2014|Categories: Magazine|0 Comments

About the Author:

Simone Firmani
Ho 25 anni, una laurea specialistica in Scienze Politiche e sono giornalista pubblicista. Seguo l'evoluzione dell’informazione multimediale, ho una passione morbosa per il punk rock, un passato da cestista e un futuro ancora tutto da scrivere. Il presente? È qui, su Radioincorso.it.