In castello di sera tra arte, musica e lettura

Dal 25 ottobre al 20 dicembre torna “Di sera in Castello”: riaprono per la seconda edizione dell’evento organizzato dall’A.Gi.Mus., Associazione Giovanile Musicale di Udine, i saloni di sei dimore storiche private del Friuli Venezia Giulia. Molte le novità e le rarità inserite nel programma curato dal direttore artistico e presidente A.Gi.Mus. Maurizio d’Arcano Grattoni, che ha deciso di rinnovare le ambientazioni, che faranno da sfondo ad alcuni importanti inediti di musica ed arte.

La locandina della seconda edizione

Allora quali sono le novità che il Presidente Grattoni ha scelto per soddisfare per il secondo anno consecutivo l’affollato pubblico che ha preso parte all’edizione precedente?

Prima fra tutte, dicevamo, è l’ambientazione: Palazzo de Nordis di Cividale e Palazzo Caiselli di Udine entreranno a far parte delle dimore che ospiteranno l’evento.

Centrale sarà poi l’avvicinarsi dell’anniversario della Grande Guerra: l’appuntamento del 14 dicembre al Palazzo De Nordis di Cividale esporrà in “prima” assoluta” delle immagini che Guido Marzuttini, figlio del celebrato artista friulano Giovanni Battista “Tita” Marzuttini, riprese sul Carso goriziano negli anni 1915-16, prima di cadere sul fronte francese.

E proprio in onore di Tita Marzuttini, del quale ricorrono i 150 anni dalla nascita, l’appuntamento sarà completato da un concerto. Nel Palazzo Salice Scolari di Polcenigo si terrà venerdì 22 novembre la singolare serata con i “balletti mimati” di Giovanni Giacomo Gastoldi, interpretati dall’Ensemble Claviere di Vittorio Veneto.

Saranno protagoniste poi venerdì 25 ottobre a Palazzo Steffaneo Roncato di Crauglio le pagine letterarie accompagnate dal pianoforte viennese Schnabel: sarà recitata l’orazione di D’Annunzio pronunciata nel cimitero di Crauglio il 12 giugno 1917 in memoria dell’amico Vittorio Bellipanni e alcuni scritti di Ugo Ojetti, giornalista e critico d’arte.

Alla Casaforte d’Arcano sabato 16 novembre rivivranno le pagine musicali create per le “accademie private” delle famiglie dei Conti Caiselli e d’Arcano, mentre a Palazzo Caiselli di Udine si terrà lo speciale concerto pomeridiano del 28 novembre.

Infine il 6 dicembre l’appuntamento col teatro alla Brunelde, Casaforte dei conti d’Arcano in Fagagna, dove gli attori del Piccolo Teatro Città di Sacile, insieme alle musiche per flauti, violino, violone e arciliuto dell’Ensemble AntiCaMeraviglia, daranno vita alle pagine del “Fortunio”, di Messer Vincenzo Giusti da Udine.

Il 20 dicembre nel Castello di Muggia un concerto di “Amorosi accenti, durezze e sprezzature” per canto e liuto, interpretati da Andrea Antonel chiuderà questa seconda edizione ricca di eventi, che spaziano dall’arte alla musica fino alla lettura.

Commenti Facebook

About the Author: