In\Visible Cities indice due nuove call per artisti

Dal 6 al 29 maggio 2016 Gorizia sarà nuovamente protagonista di In\Visible Cities, Festival Internazionale della Multimedialità Urbana in cui le arti multimediali incontrano la città per valorizzarne il patrimonio visibile e invisibile. Con la sezione Dopo la catastrofe / città, trasformazioni, memorie, l’edizione 2016 del Festival indagherà attraverso gli strumenti e i linguaggi della multimedialità urbana ciò che avviene dopo una catastrofe naturale. Come si modificano i contesti urbani? Quali sono i nuovi progetti volti alla ricostruzione e in che modo le nuove tecnologie e la multimedialità offrono un contributo? Come raccogliere, conservare e tramandare le tante memorie legate agli eventi catastrofici? Come narrare le emozioni, le storie di vita, la solidarietà? Come immaginare il futuro del territorio e della società? Artisti, studiosi, architetti, progettisti, amministratori locali saranno chiamati a riflettere su queste tematiche, con un focus specifico dedicato al quarantesimo anniversario del terremoto del Friuli. Durante il Festival la città si accenderà di luci, proiezioni, musica e parole attraverso installazioni artistiche, live performance, workshop e seminari, il cui fil rouge sarà la sperimentazione di percorsi innovativi capaci di raccontare la città nelle sue innumerevoli vesti.

In\Visible Cities 2016 inizierà il 6 maggio con l’inaugurazione delle installazioni multimediali realizzate dalle scuole di tutt’Italia che aderiranno al concorso indetto dal Festival e avrà il suo culmine nella settimana dal 25 al 29 maggio. In questo lungo periodo il Festival ospiterà numerose realtà artistiche presenti sul territorio – da Pixxelmusic a Raylight, da Io Deposito a PelinGOvac Festival – proponendo sinergie e dialoghi, proposte innovative e un’ampia scelta tra spettacoli, concerti, videomapping, workshop e installazioni.

Forti della grande risposta ottenuta nel 2015 con oltre 110 artisti partecipanti al bando, sono state da poco pubblicate sul sito www.invisiblecities.eu due nuove call per l’edizione 2016, con scadenza il 29 febbraio: una per artisti in residenza, ospiti a Gorizia per tutta la durata del Festival, e una per artisti non in residenza che potranno portare un’opera già realizzata oppure realizzata per l’occasione. Tutte le info sono consultabili sul sito www.invisiblecities.eu.

Commenti Facebook
By | 2016-01-13T13:03:02+00:00 14/01/2016|Categories: Magazine|Tags: , , , , |Commenti disabilitati su In\Visible Cities indice due nuove call per artisti

About the Author:

radioincorso
La web radio degli studenti dell'Università di Trieste. Collabora anche tu!