«La comicità di oggi appiattisce le cose»

Abbiamo incontrato Cinzia Leone, attrice romana che ha alle spalle numerose esperienze sul piccolo e grande schermo, dove ha lavorato con personaggi come Carlo Verdone e Mario Monicelli, ma anche nel teatro. Oltre a recitare può infatti vantare la scrittura e la regia di numerose opere teatrali. In molti se la ricordano anche nel piccolo schermo, in programmi come La TV delle ragazze, con Serena Dandini.

Ci ha parlato di Disorient Expresslo spettacolo che andrà in scena domani, venerdì 27 novembre, al teatro Bobbio e di cui è protagonista e sceneggiatrice. Nel presentarci la sua opera la Leone ha voluto chiarire subito che lo spettacolo, scritto un anno fa in collaborazione con Fabio Mureddu, è una lettura ironica ed assolutamente comica del momento di disorientamento in cui viviamo, «senza però alcun riferimento ai tragici fatti recentemente accaduti».

«Ci troviamo in un mondo caratterizzato da un eccesso di aggiornamenti» ha infatti affermato, dove con 7 miliardi di persone, ognuna con il diritto di parlare, e tutte che parlano siamo aggiornatissimi. Tanto che più di un aggiornamento sembra una caciara. Il risultato è che qualunque cosa tu pensi di sapere, la puoi trovare smentita dopo qualche minuto da qualsiasi parte: nel web, nelle televisioni, nelle radio. Basta accendere qualcosa che vieni investito da un vento di opinioni che ti spettina tutti i pensieri. Questo è il tipo di disorientamento  su cui è basato lo spettacolo, ed è anche la conseguenza di internet: lo strumento più democratico che sia mai stato inventato». Un continuo aggiornamento che rende dunque inafferrabile la realtà, rappresentato sul palco con il tentativo di trasmettere un notiziario, impresa ardua a causa del continuo intervento del coautore, interpretato da Fabio Mureddu. Questo annuncia infatti che ogni notizia appena lanciata è già stata smentita: un aggiornamento in tempo reale che lascia il pubblico in dubbio sulle informazioni ricevute.

Un’idea nata non da un evento preciso, ma «dalla contraddizione della democrazia. Un’esplosione democratica così potente che rende, paradossalmente, più difficile la visione della realtà: con così tante persone che parlano finisci a dover pensare con la tua testa per capire qual è veramente il punto. Il pregio che riconosco ad internet» ha poi proseguito «è averci raccontato quanto è complessa la realtà!».

 

10940986_10203508494265784_1577161912906668627_n

Ci ha raccontato anche come questo mutamento sociale abbia portato a un’evoluzione della comicità: «È giusto chiamarla evoluzione. Quando la gente mi dice che c’è un involuzione della comicità è una stupidaggine! Si va avanti, è un’evoluzione: può piacere o non piacere, ma avanti va avanti. Io non mi ritrovo moltissimo nella comicità degli ultimi anni perché tende ad appiattire le cose. È curioso,» prosegue «è emersa la complessità delle cose ma noi tendiamo a semplificarle, proprio per non vedere quanto è complicata la realtà. In realtà è una comicità che purtroppo non fa sempre ridere, io senza contraddizione faccio fatica a ridere. La comicità è lo specchio di una tendenza: quella di questi anni è una forma di difesa dal sentire il peso dei pensieri degli altri sulla pelle, una cosa veramente impegnativa». Questo cambiamento non riguarda però il suo stile, che è rimasto quello dei tempi in cui «la televisione poteva raccontare qualcosa in più di quello che racconta adesso, e poteva permettersi di deridere la realtà. Io sono una di quelli che a Roma chiamano “pipparoli”, a cui piace infilarsi tra le tante sfaccettature e nei tanti meandri delle diversità».

Perché dovreste andare a vedere il suo spettacolo? Beh, come ci ha detto « Non vendo prosciutto e non vi dico senti che buona sta fetta! Magari ve divertite de più da un’altra parte! Ma se venite mi fa piacere: lo spettacolo è privo di pareti e di maschere, creato in termini assolutamente comici e divertenti. Se volete alzarvi e dirmi “Nun se sente!” o “Statte un po’ zitta” fatelo, ai miei spettacoli si può! Ma se venite presentatevi: ehi noi siamo quelli dell’Università!»

 

Non perdetevi l’intervista completa:

Intervista Cinzia Leone by Radioincorso.It on Mixcloud

 

Commenti Facebook
By | 2015-11-28T08:23:07+00:00 26/11/2015|Categories: Magazine|Tags: , , , |Commenti disabilitati su «La comicità di oggi appiattisce le cose»

About the Author:

Chiara Zanchetta
In testa un uragano di idee, in tasca due lauree in Comunicazione. Nella vita? Chi lo sa