La coscienza di una Giovinezza Enormemente Giovane

La Sala Assicurazioni Generali del Politeama Rossetti è buia, una luce sul palco illumina un sudario bianco, che a sua volta copre una sagoma, un fantoccio. La luce si spegne, il manichino si vede, un macabro effetto scenico riesce a farlo sembrare ancora più inanimato, un cadavere. Uno strepitoso Roberto Herliztka entra in sala, è vestito come la vittima a terra, sono le 20.30 del 23 Novembre 2015 e questo è l’inizio di Una giovinezza enormemente giovane di Gianni Borgna e ispirato ai testi di Pier Paolo Pasolini.

Che fosse un successo, lo sapevamo già. Il debutto nel 2013 al Mittelfest ha fatto guadagnare molta fama e diversi importantissimi sold out in rinomati teatri durante la tournée italiana, come al Piccolo Teatro di Milano e presso il Teatro Argentina di Roma. Potevamo essere preparati a vedere un opera ben fatta, ma non potevamo renderci conto di quanto questa incredibile scena potesse sconvolgerci da dentro. Roberto Herlitzka, non recita, non è un commediante né un oratore, Herlitzka è Pier Paolo Pasolini che si rivolge a te, direttamente, quasi facendoti dimenticare di essere con altre persone in una sala di un teatro. Ti guarda negli occhi, si arrabbia, ti volta le spalle scocciato ma appassionato. Ricorda un fratello, un padre addirittura un avo che all’inizio denuncia e poi giudica con amorevole comprensione i mali del nostro tempo, ripercorrendo le sue ultime ore di vita e i suoi fatali errori di calcolo. Il monologo è forte, tra tutte le opere di Pasolini si parte con Petrolio, libro incompiuto e pubblicato solo nel 1992, una denuncia attuale che potrebbe essere il movente del brutale assassinio.

119811.jpg.orig
L’attore è intenso, ha il furore di chi parla con se stesso e ha diverse cose da rimproverarsi, creando negli spettatori una rispettosa confidenza. Ci sono mille motivi per vedere e rivedere Una giovinezza enormemente giovane, uno dei tanti è riprendere coscienza di se stessi e della vera realtà che ci circonda attraverso le parole, al limite di una soffocata disperazione, di chi la vita l’ha vissuta intensamente e si è difeso con le uniche armi possibili in un mondo di ingiusti: l’amore per il prossimo e la verità.

Commenti Facebook
By | 2015-11-26T12:06:47+00:00 24/11/2015|Categories: Magazine|Tags: , , , |Commenti disabilitati su La coscienza di una Giovinezza Enormemente Giovane

About the Author: