La Morte di Marat diventa video arte

Ridare all’arte un ruolo vitale e incrementare la partecipazione del fruitore sembra essere l’obiettivo principale di Manuel Fanni Cannelles, giovane regista, che da qualche tempo porta avanti un progetto di video arte dal nome evocativo: “Senza tela”. È partito da Antonello da Messina per toccare i diversi periodi artistici e ora prima del romanticismo è d’obbligo il passaggio per il classicismo di Jaques Loius David e della sua opera “La morte di Marat”. Grazie ad un’abile mescolanza tra arte, cinema e teatro il laconico omaggio che David fece al rivoluzionario Marat prende oggi letteralmente vita grazie all’interpretazione di Gianmaria Martini, che grazie ad un approfondito studio sulla respirazione e sulla tensione muscolare, riesce a rappresentare il momento della morte cercando di rimanere fedele all’opera, in cui non emerge dall’espressione la drammaticità della morte.
Un vero e proprio quadro dunque dove la tela è sostituita dalla sperimentalità di questo regista, né il primo né l’ultimo a cimentarsi in questo tipo di arte, che sapientemente riesce a rendere attuale un’opera del 1793. Tutti i dettagli, dal coltello con cui viene ucciso Marat alla lettera che la sua assassina gli porta per chiedergli la grazia, sono fedelmente riprodotti grazie al contributo delle studentesse dello IAL di Trieste, che si sono occupate della scenografia e del trucco. La volontà del regista infatti è quella di voler riprodurre la qualità formale delle opere
Un’iniziativa interessante, soprattutto nell’intento, come già detto, di voler riproporre i codici espressivi tradizionali, riproducendoli in un linguaggio nuovo e contemporaneo. Secondo Cannelles è importante mescolare l’arte tradizionale e “classica”a nuove forme di espressione come il cinema, permettendo così a molti di poter avvicinarsi al passato attratti dal presente.
L’opera, che rientra in questo progetto dell’associazione culturale “Openspace”, sarà fruibile al sito internet https://www.manuelfannicanelles.com/.

Enrico Matzeu

Commenti Facebook
By | 2009-11-08T00:57:42+00:00 08/11/2009|Categories: Modesign|0 Comments

About the Author:

radioincorso
La web radio degli studenti dell'Università di Trieste. Collabora anche tu!