La nuova stagione del Rossetti in tre incontri

Tre incontri per conoscere al meglio la Stagione 2015 -2016 del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia. L’appuntamento è per martedì 29, mercoledì 30 settembre e giovedì 1 ottobre: in queste giornate, a partire dalle 17.30 al Café Rossetti, si terranno degli “incontri-guida” per la scelta degli abbonamenti e per approfondire i titoli che compongono la ricca programmazione dello Stabile regionale. Si parlerà di Prosa, Musical, Danza e altripercorsi con il direttore artistico Franco Però, il direttore organizzativo Stefano Curti e diversi protagonisti della stagione, a cui si aggiungeranno contributi video e anticipazioni di tutti gli spettacoli.

Martedì 29 si parlerà di Prosa con gli attori della Compagnia Stabile, il regista Igor Pison e Fulvio Falzarano (in scena con Paolo Rossi in Molière: la recita di Versailles). Si scorreranno i titoli in cartellone, che fra autori contemporanei e grandi classici affronta temi forti, avvincenti, universali o legati all’attualità. Qualche titolo: Scandalo di Arthur Schnitzler, Rosso Venerdì di Roberto Cavosi, il classico Ivanov di Cechov, Father and Son con Claudio Bisio.

Mercoledì 30 settembre, spazio invece ai cartelloni di Musical ed eventi e Danza con anteprime video che permetteranno di cogliere al meglio la magia visiva e la delicatezza di spettacoli come La verità di Daniel Finzi Pasca, Le Cirque Invisible e Gandini Juggling 4X4.

Giovedì 1 ottobre, infine, ci si addentrerà nel cartellone Altripercorsi, che porta all’attenzione del pubblico ciò che di più attuale produce la drammaturgia italiana e in generale il teatro contemporaneo. Tra gli autori e gli attori del cartellone ci saranno nomi come Paolo Sorrentino, Iaia Forte, Stefano Massini,Paolo Bonacelli e Cochi Ponzoni, Amos Oz, Moni Ovadia,Sergio Romano, Scanzi e Casale.

Commenti Facebook
By | 2015-09-29T13:29:26+00:00 29/09/2015|Categories: Magazine|Tags: , , |Commenti disabilitati su La nuova stagione del Rossetti in tre incontri

About the Author:

Come molti laureati in filosofia, leggo, scrivo e cerco la mia strada. Non dovessi trovarla, mi darò alla macchia.