La Triestina chiude a reti inviolate lo scontro con la Pro

Dopo la trasferta di domenica contro la Clodiense, la Triestina è tornata a coltivare una flebile speranza di agguantare la salvezza. La casella vuota al numero di vittorie preoccupa tutto l’ambiente, abituato fino a pochi anni fa a vivere l’esperienza di campi ben più blasonati. Ripartire è sempre difficile, ma anche oggi, di fronte al proprio pubblico, l’Unione ha lottato e sofferto per conquistare un punto prezioso nel decisivo scontro con l’Union Pro. Una delle note positive è arrivata dall’esordio dell’argentino Gino Agustin Clara, autore di diverse buone giocate, che potrà tornare utile insieme al top player Milicevic per scardinare le difese più chiuse.

In avvio di gara è la Triestina a fare la partita, con la Pro impegnata a chiudere spazi e difendere all’interno della propria metà campo. Il primo a provarci è il croato Milicevic, che dopo 25’’ impegna l’estremo difensore Noè. L’unica fiammata ospite arriva dalla testa di Palmieri, che da ottima posizione spreca malamente. L’Unione torna a spingere sull’acceleratore con Celli. Il terzino, prima tenta l’azione personale, poi prova a trasformarsi in assist-man per il compagno Benz. Dopo le prime schermaglie, il possesso palla e la paura delle due squadre di andare in svantaggio frenano lo spettacolo. Nella ripresa, la Pro entra con un altro piglio, ma gli uomini alabardati di mister Ferazzoli si rendono più pericolosi in fase offensiva. La poca lucidità e la scarsa precisione non premiano la formazione triestina che, con Clara, subentrato a dieci minuti dal termine, sfiora la rete del vantaggio al 41′. Dopo il triplice fischio, i numerosi tifosi presenti allo stadio, hanno riconosciuto la tenacia e la voglia messa in campo dai propri beniamini. Un segnale incoraggiante in vista della difficile rincorsa alla salvezza della squadra giuliana.

 

Davide Cavalca e Simone Zompicchiatti

Commenti Facebook
By | 2014-11-24T00:39:31+00:00 24/11/2014|Categories: Magazine, Sport|Tags: , , , , |0 Comments

About the Author:

Studente di Scienze della comunicazione, 24 anni, preparatore dei portieri del San Vito al Torre e istruttore di scuola calcio CONI FIGC. Ho un passato da articolista e editorialista per TuttoUdinese.it. Ritengo che lo sport sia fatto di passioni e emozioni che vale sempre la pena raccontare.