La Triestina non si ferma più. Scatta il quinto successo consecutivo.

 

Foto da http://www.unionetriestina2012.com

Foto da http://www.unionetriestina2012.com

Un’ora di fatica e sofferenza ma poi la Triestina è riuscita, grazie alla classe dei suoi giocatori e al lavoro settimanale di Mister Costantini, a strappare una vittoria per 3-0 che apre la caccia all’ UFM, visti i passi falsi di Azzanese e San Daniele.
Una partita, giocatasi davanti ai 2000 sostenitori alabardati del Rocco, in cui l’Unione ha avuto il tipico atteggiamento della grande squadra basato sull’equilibrio perfetto tra attacco e difesa, mirato a non subire, per casualità o disattenzioni, un gol che potrebbe costar caro. Merito di Costantini, in grado di plasmare una squadra che fino a poche gare fa non riusciva ad esprimere gioco e soprattutto ad ottenere punti, ma che ora ha raggiunto quota 16 punti in cinque gare.
La cronaca della partita non vede grosse iniziative nella prima fase di gioco, dove il gioco stenta a decollare, da annotare solo un pallonetto di Franciosi e una conclusione di Sangiovanni.
Nella ripresa il copione non sembra cambiare: Triestina che attende l’occasione per il vantaggio e Cjarlins che si difende ordinatamente senza troppi affanni.
Costantini opta per due sostituzioni dopo un quarto d’ora: fuori Sangiovanni per Kalin e uno spento Araboni, prestazione opaca del bomber, per Monti.
Passano dieci minuti e la migliore forma fisica dell’Unione prende il sopravvento.
Al 28‘ minuto Triestina avanti: azione di Monti che semina scompiglio sulla sinistra, serve la palla al centro dove il solito “Aladino” Franciosi è abile a insaccare alla destra di Clemente.
Al 30‘ l’episodio che pone la parole fine alle speranze di rimonta della formazione di Carlino: Skrbina commette fallo, secondo giallo e Cjarlins in 10 uomini.
Passano solo sette minuti e la Triestina raddoppia: slaloom di Polo sull’out di destra e palla per Paolucci che colpisce al volo e sigla il 2-0 con un gol spettacolare che manda in estasi i tifosi alabardati.
Gli uomini di Peresson provano a reagire ma l’unico pericolo è creato da Paolucci(fratello di Alessandro) che al 46′ colpisce il palo. Pochi secondi dopo arriva il secondo gol di Franciosi, prima doppietta per lui in stagione, che chiude il match definitivamente e regala ai tifosi alabardati il quinto successo consecutivo con 12 reti realizzate e 0 subite.

 

 

Foto da http://www.unionetriestina2012.com

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:16:01+00:00 26/11/2012|Categories: Sport|Tags: , , , , , |0 Comments

About the Author:

Studente di Scienze della comunicazione, 24 anni, preparatore dei portieri del San Vito al Torre e istruttore di scuola calcio CONI FIGC. Ho un passato da articolista e editorialista per TuttoUdinese.it. Ritengo che lo sport sia fatto di passioni e emozioni che vale sempre la pena raccontare.