La Triestina riesce nell’impresa e conquista la vittoria in nove uomini

Foto da: http://www.unionetriestina2012.com

L’Unione ha strappato applausi davanti al proprio pubblico

Ogni appassionato di calcio riconosce a questo sport il merito di regalare grandi emozioni. Quello successo oggi allo stadio Nereo Rocco di Trieste ne è la prova. Davanti al proprio pubblico l’Unione è stata in grado di conquistare tre punti insperati, arrivati dopo diverse decisioni ampiamente discutibili del Signor Moretti della sezione di Foligno, che oltre ai cinque cartellini gialli, ha spedito anticipatamente negli spogliatoi due giocatori alabardati. Ma la Triestina ha dimostrato cuore e grinta, cogliendo il successo al 87′ minuto, quando ormai un punto in cascina sembrava quasi un miracolo. A decidere il match è stato il giovane di belle speranze Frangu, che dopo un’azione insistita di Ferrara sulla sinistra ha spedito la sfera nell’angolino della porta difesa da Zomer.

In avvio di gara è il Mezzocorona a partire forte, complice anche il terreno pesante del Rocco, che lancia la fisicità degli ospiti e permette qualche entrata al limite del regolamento, spesso non sanzionata dal direttore di gara. Dopo una prima fase di amnesia, l’Unione ci prova con Godeas, ma la risposta di Zomer è da incorniciare. Sul capovolgimento di fronte è Clementi a spedire la palla di poco a lato, lasciando la Curva Furlan con il fiato sospeso. Zomer si rende ancora protagonista al 41′, quando devia in calcio d’angolo una conclusione di Burato, innescato dal letale contropiede di Sessolo. Nella ripresa l’Unione reclama per un fallo in area ai danni di Bussi, non sanzionato dall’arbitro. Pochi minuti più tardi, Piscopo è costretto ad abbandonare il match per somma di ammonizioni. Stesso destino spetta a Pimazzoni, che commette fallo da ultimo uomo. Sulla successiva punizione Clementi spedisce ad un soffio dal palo. Al 42′, ormai a giochi fatti, il Rocco esplode di gioia, con la rete del diciottenne albanese Frangu.

Un finale degno di un film da oscar, che servirà all’Unione per avere consapevolezza nei propri mezzi. La prossima sfida si giocherà a Marano, allo stadio P. Bertò, dove l’Unione cercherà la rivincita della gara d’andata.

 

 

Foto da: http://www.unionetriestina2012.comhttp://www.unionetriestina2012.com

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:11:33+00:00 23/03/2014|Categories: Sport|Tags: , , , , |0 Comments

About the Author:

Studente di Scienze della comunicazione, 24 anni, preparatore dei portieri del San Vito al Torre e istruttore di scuola calcio CONI FIGC. Ho un passato da articolista e editorialista per TuttoUdinese.it. Ritengo che lo sport sia fatto di passioni e emozioni che vale sempre la pena raccontare.