La Triestina si perde sul più bello, la Sanvitese espugna il Rocco in 10

D’un tratto il buio. Non è la scena di un epico horror movie, seppur di questo si sarà trattato per i tifosi della Triestina, che hanno assistito inermi al black-out degli uomini di Rossitto nel secondo tempo della sfida contro la Sanvitese. Calo di energia che è costato caro alla formazione giuliana la quale, dopo un primo tempo vivace chiuso sul 2-2 (quattro realizzazioni tutte su rigore!), si è seduta sugli allori in seguito all’espulsione di un avversario al 10′ della ripresa. Gli alabardati non hanno più mostrato segni di vita, nemmeno dopo la doccia fredda del 70′, che ha permesso alla Sanvitese di espugnare il Nereo Rocco dopo quasi due mesi di imbattibilità casalinga dei giuliani (l’ultima volta ce la fece il Pordenone vincendo 4-1).

Denis Godeas grazie alla doppietta di oggi è arrivato a 12 gol in stagione

Denis Godeas grazie alla doppietta di oggi è arrivato a 12 gol in stagione

Eppure il match si era aperto nei migliori dei modi, consacrando il momento magico dell’intramontabile Denis Godeas, a segno su rigore al 9′. Nonostante il pareggio degli ospiti, agguantato al minuto 15 sempre su penalty, grazie alla precisione di Della Bianca, la Triestina era riuscita a riportare il match in proprio favore passando ancora per il piede di Godeas il quale – indovinate – trasformava il terzo rigore di giornata al 24′. Ma se “non c’è due senza tre, e il quattro vien da sé” voleva dimostrarsi proverbio non banale, di meglio non poteva fare il direttore di gara assegnando al 34′ il quarto calcio dagli undici metri della partita. Della Bianca rispondeva ancora una volta a Godeas rimandando tutto alla ripresa. Quando ci si attendeva, dunque, il tutto per tutto della Triestina, l’espulsione di un calciatore della Sanvitese ha, invece, giocato un brutto scherzo agli alabardati. In superiorità numerica dal 55′, infatti, Godeas e compagni sono lentamente calati fino a lasciare il pallino del gioco agli avversari, lesti ad approfittarne con il 3-2 di Pecile al 70′. Vani gli assalti finali dell’undici di Rossitto, il quale dovrà recriminare per l’atteggiamento remissivo dei suoi nella seconda frazione di gara.

La sconfitta odierna, oltre ad essere un brutto colpo psicologico per la truppa, lascia la Triestina a 25 e spinge, invece, la Sanvitese – che occupa oggi l’ultimo posto play-out – a meno 6 dagli alabardati, distacco che torna a preoccupare l’ambiente giuliano. Non bastasse, nel prossimo turno la Triestina è attesa sul campo dell’Este quinto a 34 punti, avversario di certo non facile, che metterà da subito alla prova le capacità di reazione di Del Mestre e compagni.

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:11:47+00:00 19/01/2014|Categories: Sport|Tags: , , , , |0 Comments

About the Author: