L'Acegas deve cedere a Brescia

Nikita Mescheriakov in azione

Ci mette cuore e forza di volontà questa sera l’Acegas, ma non bastano per battere Brescia e dimostrare che anche senza americani, i bianco-rossi, possono vincere. Una partita all’ultimo respiro, dove i ragazzi di coach Dalmasson riescono ad arrivare al tempo supplementare per tentare di vincere una partita difficile sin dalla vigilia, ma la forza di volontà non basta, la fisicità di Brescia schiaccia Trieste nell’extra-time che chiude 71-80, davanti ad un pubblico di casa che tenta in tutti i modi di sostenere i giocatori.

L’Acegas scende in campo con Filloy, Nikita, Gandini, Ruzzier e Coronica, coach Martellossi parte schierando Giddens, Fernandez, Jekins, Barlos e Cuccarolo. L’Acegas sembra partire bene con Gandini che firma il 3-0 ma è poi la squadra ospite a prendere il sopravvento con Filloy e Ruzzier che sbagliano ripetutamente da tre. Una difesa ed un attacco biancorosso che stentano a prendere il via chiudendo il primo quarto in favore di Brescia 09-13.

All’inizio del secondo quarto Brescia prova ad andare in volata con una tripla di Brkic ma questa volta sono i padroni di casa a riprendere in mano la situazione del gioco tornando di nuovo in vantaggio con Mescheriakov e Mastrangelo (17-16), ma sono i giocatori in maglia blu a chiudere in avanti il quarto con un vantaggio di sei lunghezze (26-32).

Giddens apre le danze per il terzo quarto (26-34) mentre per Trieste è Filloy (28-34) a macinare punti sperando di riagganciare la squadra ospite. Giddens trascina i suoi con Trieste che tenta di contenere gli ospiti che comunque chiudono in vantaggio il quarto (41-50).

L’ultimo quarto è il più emozionante di tutto il match con Trieste che parte in svantaggio grazie alle giocate di Jenkins e Giddens, con Nikita che al quinto fallo è costretto ad uscire, scatenando le reazioni del pubblico casalingo, ma un quarto che grazie alla forza di volontà, viene recuperato dall’Acegas che negli ultimi minuti con due bombe di Carra e quattro tiri liberi messi a segno da Filloy e Coronica, si chiude in parità (64-64) e fa sperare nella vittoria durante il tempo supplementare. Ma Trieste è ormai allo stremo delle forze e deve cedere a Brescia e a Fernandez che domina il gioco nell’ultima frazione.

AcegasAps Trieste-Centrale del Latte Brescia 71-80 d.t.s. (9-13, 26-32, 41-50, 64-64)

AcegasAps Trieste: Coronica 7, Tonut n.e., Ondo Mengue 3, Mastrangelo 5, Ruzzier 2, Filloy 13, Cantarello 2, Carra 16, Mescheriakov 11, Gandini 9, Urbani , Fall 3. All. Dalmasson

Centrale del Latte Brescia: Fernandez 15, Stojkov n.e., Lombardi 7, Loschi, Jenkins 25, Dalovic n.e., Cuccarolo, Giddens 16, Scanzi 2, Vinati n.e., Barlos 5, Brkic 10. All.Martelossi

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:15:48+00:00 27/01/2013|Categories: Sport|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Perla Del Sole
Ventisette anni, laureata in Scienze della Comunicazione, frequento un Master in Lingua, Letteratura e Arte a Lugano. Giornalista pubblicista vivo per i tuffi, il basket e tutte le emozioni che il mondo dello sport è in grado di regalarci.