Lagunamovies celebra i Beatles

Si apre venerdì 3 agosto la 9^ edizione di Lagunamovies, in cartellone fino a giovedì 9, come sempre fra il centro storico di Grado e la sua laguna, intorno a un tema tutto da scoprire e investigare, “Splash. Visioni dal sommerso”. E la serata inaugurale, anticipando i festeggiamenti che scatteranno in tutto il mondo il 5 ottobre per i 50 anni dalla prima recording session beatlesiana negli studi di Abbey Road – ‘Love me do’, il primo emozionante successo dei Fab Four – accompagnerà il pubblico nel sommerso immaginifico di una delle più giocose pellicole del cinema d’animazione del nostro tempo, “Yellow submarine”, la coloratissima produzione targata Beatles che al festival sarà presentata in una serata evento, promossa con la collaborazione della mitica casa discografica dei Beatles, la Apple, e con Emi Music che ha curato il recentissimo restauro digitale della pellicola in Blue Ray disc.

 

I Beatles in una celebre foto.

Venerdì sera, alle 21 nella suggestiva location della Diga Nazario Sauro, appuntamento dunque a Lagunamovies con I Beatles che non avete mai visto: animazione, fumetti, cartoon. Fab Four dalle stripes allo schermo. A inaugurare il festival sarà la serata evento che intreccerà un dialogo tutto beatlesiano  fra il cantautore Alberto Fortis, che ai Fab Four ha dedicato molte perle della sua carriera, e il critico musicale Enzo Gentile, autore di “Beatles a fumetti”. Conduce il giornalista Gian Paolo Polesini. La storia dei Beatles attraversa gli ultimi cinquant’anni del costume e della cultura mondiali. I Fab Four sono stati protagonisti al cinema di due divertenti pellicole, A Hard day’s night e Help, firmate da un regista noto e apprezzato come Richard Lester.

Ospite d’eccezione sarà il cantautore Alberto Fortis, chiamato a raccontare e cantare i Beatles in una performance piano-voce generosa di “chicche” originali del suo repertorio. Proprio gli incontri con Paul McCartney, Yoko Ono e con il regista Wim Wenders, hanno portato l’artista italiano a esibirsi in concerti live a Los Angeles e a New York. Il libro autobiografico “Che fine ha fatto Yude?”, che l’artista ha dato alle stampa tre anni fa, è accompagnato da un video girato fra Liverpool e altre tappe di riferimento della carriera dei Fab Four. A Grado Alberto Fortis non solo spazierà nel repertorio beatlesiano attingendo alcuni estratti dal suo album tributo “/Fragole infinite”, ma offrirà anche pezzi indimenticabili del suo repertorio originale, come la celebrata ‘Settembre’.

Commenti Facebook

About the Author:

radioincorso
La web radio degli studenti dell'Università di Trieste. Collabora anche tu!