L’autoemoteca dei Donatori di Sangue ritorna all’Units

[podcast]http://www.radioincorso.it/wp-content/uploads/Old/interSilviaBallisADS.mp3[/podcast]
Ha compiuto 50 anni l’attività dell’associazione ADS (associazione donatori sangue) che nel 1963 nacque dalla volontà di undici signori che si presentarono davanti al notaio Giovanni Tomasi per dichiarare la volontà di costituire un’associazione.“La carenza cronica di sangue nella nostra provincia è un vero problema” così esordisce Silvia Ballis, responsabile dell’ufficio stampa dell’ADS.”La volontà di questi giovani volontari è quella di comunicare un messaggio alla cittadinanza: “Donare il sangue deve diventare un gesto a priori,naturale, nella certezza che la procedura di donazione avvenga in piena sicurezza“.

L’autoemoteca torna all’Units il 17 e 18 settembre.

Molteplici le iniziative che li hanno visti protagonisti tra cui ricordiamo “La settimana dei cuori” o il “Bloody day”flash mob organizzato in piazza Unità che ha riscosso curiosità e successo nei passanti.Le lunghe tempistiche che spesso si verificavano nelle operazioni di prelievo e i disagi subiti dai donatori a causa della scarsità di parcheggi reperibili intorno al Centro prelievi del servizio Immunotrasfusionale ha aperto la questione sul come risolvere il problema e “andare incontro” ai donatori.

Si realizzò così il progetto di predisporre un autoemoteca nel 2000 che grazie alla Presidenza della fondazione Cassa di Risparmio di Trieste e l’aiuto fondamentale del prof.Lucarini opera presso la maggior parte degli Istituti e delle Scuole secondarie della provincia di Trieste,presso la Guardia di finanza di via Giulia e di viale Campi Elisi,presso la polizia Municipale presso i comuni limitrofi del centro città,presso l’università di Trieste,l’ospedale di Cattinara etc.etc.La necessità di donazioni viene sottolineata anche da una giovane studentessa, Tea Isler,socia dell’ads e componente del gruppo giovani che descrive la sua esperienza da donatrice come “un esperienza di vita,per fare del bene agli altri ma anche a se stessi,condividendo assieme agli altri donatori giornate di sensibilizzazione e divertimento”.
Donare è assolutamente necessario e che coloro che lo vogliono fare devono presentare tali caratteristiche:

  • non accusino alcun disturbo all’organismo
  • abbiano compiuto i 18 e non abbiano superato i 68 anni (60 per la prima donazione)
  • abbiano un peso corporeo superiore ai 50 kg.
  • La donazione può essere ripetuta dopo 90 giorni per gli uomini e dopo 180 per le donne in età fertile. Le donne in menopausa possono donare come gli uomini, cioè dopo novanta giorni dall’ultima donazione.

Prima dell’effettuazione del prelievo di 400 ml. di sangue si verrà sottoposti all’analisi della scheda anamnestica, al dosaggio dell’Emoglobina mediante una piccola puntura al dito, alla valutazione della pressione arteriosa omerale ed alla visita medica finale.
Si può fare una colazione leggera (meglio non a base di latte) prima di recarsi a donare presso il Centro prelievi del Servizio Trasfusionale o presso l’Autoemoteca che sarà presente con nel nostro ateneo dinanzi la facoltà di Economia,martedì 17 settembre e mercoledì 18 dalle ore 9.00 alle ore 14.00.
“NON SENTI IL BISOGNO DI DONARE?ASCOLTA IL TUO CUORE.”

Commenti Facebook
By | 2017-03-13T14:50:34+00:00 16/09/2013|Categories: Università|Tags: , , |0 Comments

About the Author: