Le Luci della centrale elettrica accendono Trieste

Grande successo e sold out all’Etnoblog per Le luci della centrale elettrica, progetto musicale nato nel 2007, del cantautore ferrarese Vasco Brondi. Il concerto si è aperto con Macbeth nella Nebbia e subito il folto pubblico ha invaso le prime file accalcandosi senza lasciare neppure un filo d’aria, ma poco importa se sul palco c’è Vasco Brondi.
Tanti ragazzi di tutte le età e provenienti anche da fuori Trieste si sono ritrovati venerdì 20 marzo 2015 ad affollare il locale e a cantare a squarcia gola i testi di Vasco. A seguire, la band ha proposto altre tracce come Firmamento, 40 Km, i Destini Generali e Punk Sentimentale, tutti brani tratti dall’ultimo album Costellazioni uscito nel 2014. Dei precedenti lavori il gruppo ha proposto invece Per combattere l’acne e Piromani dall’album Canzoni da Spiaggia Deturpata e Cara Catastrofe e Quando Tornerai dall’Estero dal secondo album, Per ora noi la chiameremo Felicità. Felicità come quella che provava chi era al concerto nel sentire le musiche delle Luci della Centrale Elettrica.
Piccola pausa proprio allo scoccare della mezzanotte quando Vasco ha ripreso con “Mezzanotte e i passanti si tengono a distanza…” prima strofa di Le Ragazze Stanno Bene, brano proposto come primo bis. Infine ha chiuso il concerto con La Terra, l’Emilia e la Luna.

un attimo del concerto

Vasco esordisce nel 2007 con il nome Le luci della Centrale Elettrica, autoproducendo una demo dal titolo omonimo, da qui altri due album fino ad arrivare a Costellazioni. Durante questo percorso il cantautore ha avuto modo di conoscere altri grandi del panorama musicale italiano moderno come gli Zen Circus, i Subsonica, i Blonde Redhead, Notwist e Vinicio Capossela, ai quali ha aperto alcuni concerti. Inoltre, vanta di parecchie collaborazioni: il progetto Le luci della centrale elettrica è così diventato un laboratorio creativo e nel corso dei vari tour si sono affiancati a Vasco Brondi alcuni dei musicisti più importanti del panorama italiano: da Enrico Gabrielli (Mariposa) a Rodrigo D’Erasmo (Afterhours), da Alessandro “Asso” Stefana a Stefano Pilia (Massimo Volume).
Proprio in favore degli Afterhours Vasco ha voluto proporre anche una loro cover: Verità che Ricordavo, iniziativa molto apprezzata dal pubblico. Il tour delle Luci della Centrale Elettrica proseguirà poi a Firenze e Milano in doppia data il 26 e il 27 marzo.

Commenti Facebook
By | 2015-03-23T09:41:17+00:00 23/03/2015|Categories: Magazine|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Valeria Pisetta
Sono laureata in Ingegneria Clinica a Trieste, dove sono entrata in contatto con la radio universitaria che da subito mi ha appassionata insegnandomi a sfruttare in modo positivo il mio parlare "a macchinetta". Suono da quando sono piccola e ho la grande passione della musica in tutte le sue sfaccettature, quindi quale posto migliore dove mettermi alla prova se non Radioincorso.it?!?