Ancora una volta l'Europa centro-orientale si ritrova al Trieste Film Festival 2012

Presentata questa mattina dalla presidentessa Annamaria Piercavassi la ventitreesima edizione del Trieste Film Festival che come ogni anno riapre le proprie porte al cinema dell’Europa centro orientale. La rassegna si svolgerà dal giovedì 19 a mercoledì 25 gennaio e sarà ospitata dal Teatro Miela e il Cinema Ariston. Tre i concorsi internazionali che si vedranno protagonisti: 8 lungometraggi, 17 cortometraggi e 18 documentari. Ma non mancheranno altre sezioni in competizione tra cui Zone di cinema, settore nel quale verrà dato spazio a produzione locali e non che sappiano allargare il proprio orizzonte d’indagine. La retrospettiva sarà dedicata a Grzegorz Krolikiewicz, cineasta polacco autore di un’ opera vastissima e articolata in forme e generi diversi, dai film di finzione a documentari sperimentali, dal titolo “Grzegorz Krolikiewicz, il caos come visione del mondo”. Quest’edizione si aprirà con la proiezione del film “Majki” di Milcho Manchevski (Leone d’Oro al Festival di Venezia 1994) che sarà presente a Trieste per una masterclass a lui dedicata il 21 gennaio. Invece il film che concluderà il festival sarà “Odchazeni” di Vaclav Havel, scomparso da poco, il quale con quest’ opera esordisce alla regia cinematografica- Per tutte le informazioni sul programma, gli incontri e le proiezioni visitate il sito www.triestefilmfestival.it.

Commenti Facebook
By | 2012-01-13T16:57:07+00:00 13/01/2012|Categories: Cinema|Tags: , , , |0 Comments

About the Author: