L’Udinese sogna l’Europa, Sampdoria K.O

Questa Udinese non si pone più limiti ed i tifosi iniziano a credere veramente in un posto in Europ

Foto da: https://it.wikipedia.org/wiki/Di_Natale

https://it.wikipedia.org/wiki/Di_Natale

 Quest’ oggi l’armata bianconera ha sconfitto la Sampdoria del tecnico Delio Rossi.
Il paladino di giornata è stato, manco a dirlo, Antonio Di Natale, sempre più leader indiscusso della squadra friulana, autore di una doppietta. Nella settimana seguente all’infortunio di Zanetti, Antonio ha dimostrato che le  bandiere non giocano solo per soldi, ma anche per i tifosi e  per la maglia che indossano.
I due gol infilati alla Sampdoria sono l’esempio lampante di un giocatore che, seppur con doti tecniche sopraffine, ha preferito legarsi ad un club per l’amore verso la città e verso i suoi abitanti, cosa ormai rara nel mondo dello sport.
Antonio, trentacinque primavere sulle spalle, ha deciso che l’Europa la vuole e lo sta dimostrando con i fatti. Il primo gol, siglato al minuto 29’ su assist di Domizzi, ha dimostrato l’infallibilità sotto porta del bomber bianconero, mentre il secondo, al minuto cinquantadue, non trova ancora una spiegazione vista la difficoltà del gesto tecnico compiuto.

L’Udinese vista oggi in versione pranzo domenicale, partita giocata alle 12.30, ha colpito e affondato un avversario in piena lotta salvezza, capace di trovare il gol del pareggio con l’argentino Eder, ma mai di gestire un possesso palla convincente. E i ragazzi di Guidolin ne hanno approfittato, chiudendo il match a quattro minuti dal termine con la rete del colombiano Luis Muriel, abile a intercettare un passaggio dell’estremo difensore Romero.

La rincorsa all’Europa continua e dopo cinque vittorie consecutive (Chievo, Parma, Lazio, Cagliari e Sampdoria) i tifosi iniziano a sognare. La Roma, quinta in classifica con 58 punti, dista solo un punto, mentre la quarta posizione occupata dalla Fiorentina dista quattro punti. Una rimonta che pare possibile a tre giornate dal termine del campionato, a patto di non fallire i match contro Palermo, Atalanta e Inter.
In tre settimane si deciderà il destino della squadra friulana, ma una cosa è certa, con un Totò così tutto è possibile.

Foto da: http://sport.it.msn.com e https://it.wikipedia.org

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:15:10+00:00 05/05/2013|Categories: Sport|Tags: , , , , |0 Comments

About the Author:

Studente di Scienze della comunicazione, 24 anni, preparatore dei portieri del San Vito al Torre e istruttore di scuola calcio CONI FIGC. Ho un passato da articolista e editorialista per TuttoUdinese.it. Ritengo che lo sport sia fatto di passioni e emozioni che vale sempre la pena raccontare.