L’Units inaugura l’anno accademico con il ministro Giannini

In un’affollata Aula Magna sabato 7 febbraio alle 11.30 l’Università degli studi di Trieste ha inaugurato l’anno accademico 2014/2015. Tra i presenti alla cerimonia del 91esimo anno di lavoro dell’ateneo c’erano anche Debora Serracchiani, presidente della Regione Friuli Venezia Giulia e Stefania Giannini, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della ricerca del governo italiano.

A fare gli onori di casa è stato il Rettore Maurizio Fermeglia, che dopo un amichevole saluto a tutti i presenti ha affrontato argomenti come l’attuale situazione economica dell’università e i compromessi necessari tra innovazione e internazionalizzazione, tra educazione e collaborazione per lo sviluppo di ogni possibilità a favore dei giovani.

Alle parole di Fermeglia sono seguite quelle del Rappresentante del Personale Tecnico-amministrativo, che ha evidenziato la problematica delle assunzioni per il personale, le condizioni di lavoro precarie e la trasparenza del sistema. Preoccupazioni che sono arrivate anche dal Presidente del consiglio degli studenti Gael Furlanis,  specialmente sulla nuova riforma nel calcolo del reddito (ISEE).

IMG_9900

Nella seconda parte dell’incontro, dopo l’interpretazione del Coro dell’università, è toccato a Serracchiani intervenire, ribadendo l’importanza della collaborazione tra atenei, l’aumento nella linea di finanziamento, il miglioramento dell’istruzione per i dottorati di ricerca e l’internazionalizzazione.

Giannini, invece, ha riflettuto sulla reciproca fiducia che dovrebbe esserci tra Governo, Scuola e Università, per “arrivare all’equilibrio voluto dalla Costituzione”. I Dottorati di Ricerca, le politiche di reclutamento di ricercatori, la ricerca ad alto livello, la collaborazione tra enti istituzionali, il parco della scienza, secondo il ministro, dovrebbero essere valorizzati per quello che realmente sono.

Infine, dopo la lezione scientifica “Noi e l’antimateria” di Livio Lanceri, Professore di Fisica Sperimentale, sono state premiate le migliori matricole dell’Anno Academico 2013/2014. Questi i nomi dei vincitori: Nicola Fedeli Dipartimento di Ingegneria ed Architettura, Sofia Tariccone del Dipartimento di Matematica e Geo scienze, Giulia dal Fabbro del Dipartimento di scienze giuridiche, linguaggio della traduzione e dell’interpretazione, Nickla Ofen Marcolini del dipartimento di scienze chimiche e farmaceutiche e Allegra Ciocca del Dipartimento di scienze della vita.

Commenti Facebook

About the Author: