L’Università svizzera apre le sue porte a studenti e ricercatori italiani

Siete studenti, laureati, o ricercatori italiani che desiderano recarsi in Svizzera per approfondire le conoscenze acquisite o per svolgere attività di ricerca? Arrivano le borse di studio dal Ministero degli Esteri 2014-2015 che vi permetteranno di soggiornare per un periodo che va dagli 8 ai 10 mesi in alcune delle maggiori città della Svizzera.

Dove. Le borse di studio sono offerte dalla Confederazione Elvetica e dalle Università di Basilea, Friburgo, Ginevra, Neuchatel, San Gallo, Svizzera italiana, Losanna e Berna. Esse si distinguono in Borse Federali e Borse Cantonali. Le prime sono offerte dalla Confederazione per i seguenti scopi: ricerca, candidati post-doc e per artisti. Mentre quelle cantonali sono offerte dalle singole Università di ogni città sopra nominata.

Requisiti. Le borse sono destinate a candidati di età non superiore ai 35 anni e, come accennato sopra, sono riservate a studenti, laureati e artisti. I contributi erogati andranno dai 900 ai 1.900 franchi svizzeri mensili.

Iscrizione. Per poter partecipare alla selezione occorre compilare la candidatura online sul sito del Ministero degli Affari Esteri e in seguito inviare la domanda cartacea, completa di una copia di quella online e della documentazione richiesta, che varia in base ai singoli bandi, all’Ambasciata svizzera in Italia. Discorso a parte per l’Università di Zurigo per la quale occorrerà, dopo la registrazione online, seguire la procedura di candidatura indicate sul sito dell’Ateneo.

Scadenze. La domanda per la borsa federale ha scadenza il 20 dicembre 2013, mentre quella cantonale chiuderà il 17 gennaio 2014.

Per ulteriori informazioni e per scaricare il bando visitate il sito della Confederazione Svizzera.

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:41:39+00:00 04/12/2013|Categories: Giovani e società, Università|Tags: , , |0 Comments

About the Author: