Marco Cavallo in tour contro gli ospedali psichiatrici giudiziari

Chiedere la chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, dire no ai mini OPG o manicomi regionali
e chiedere l’apertura di Centri di Salute Mentale h24: sono queste le ragioni che portano di nuovo in
viaggio Marco Cavallo, il grande cavallo azzurro di cartapesta (alto oltre 3 metri) che nel 1973 a Trieste
ruppe i muri del manicomio di San Giovanni dando il via all’inarrestabile processo di cambiamento e alla
Legge 180. Marco Cavallo è la storia della libertà riconquistata dagli internati e della possibilità che le
persone hanno di realizzare i propri desideri. Ha viaggiato, senza mai fermarsi, per raccontare le cose
straordinarie che sono accadute e che hanno restituito possibilità e speranza a milioni di persone che vivono l’esperienza del disturbo mentale.

Il tour Marco Cavallo toccherà dieci regioni italiane.

L’iniziativa dal titolo Il viaggio di Marco Cavallo nel mondo di fuori per incontrare gli internati si svolgerà dal 12 al 25 novembre 2013 ed è promossa a livello nazionale da un cartello di istituzioni e associazioni riunite sotto il nome di stopOPG e da Edizioni alphabeta Verlag con la sua collana “180 – archivio critico della salute mentale”. Significativi i nomi del mondo politico, del teatro, della musica, del cinema e del giornalismo che incroceranno il suo percorso: Gino Paoli, Massimo Cirri, Ida de Benedetto, Fabrizio Gifuni, Lella Costa, Sonia Bergamasco, Giuliano Scabia.
I sei Ospedali Psichiatrici Giudiziari italiani (Barcellona Pozzo di Gotto – Messina, Aversa, Napoli
Secondigliano, Montelupo Fiorentino, Reggio Emilia e Castiglione delle Stiviere – Mantova), sono ancora in
funzione, con oltre mille persone internate, rinchiuse in luoghi che il Presidente della Repubblica Giorgio
Napolitano nel suo messaggio alla Nazione di fine 2012 ha definito “indegni per un Paese appena civile”.
Per portare all’attenzione dei cittadini e dell’Istituzioni italiane questa situazione il comitato stopOPG, con il
coinvolgimento delle associazioni che lo compongono e delle associazioni regionali delle città tappa, ha
chiesto a Marco Cavallo di riprendere il suo viaggio, dopo quello intrapreso a maggio tra Brescia,
Castiglione delle Stiviere e Reggio Emilia.

Il Cavallo partirà martedì 12 novembre da Trieste per viaggiare in tutta Italia attraverso dieci regioni:
Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Liguria, Toscana, Sicilia, Campania, Lazio, Abruzzo, Emilia
Romagna e Lombardia. Farà tappa nei sei manicomi giudiziari e in alcune delle sedi dei nuovi mini
OPG; si fermerà anche a Roma, in Parlamento. 16 le città che verranno toccate, 13 giorni in giro per
l’Italia per un totale di 3.500km.

Commenti Facebook

About the Author:

Enrico Matzeu
Direttore artistico di Taglia Corti. Scrive di moda, costume, design e tv per molte testate on-line e commenta la televisione ogni sabato su Rai Tre a TvTalk.