Matematica: 10 trucchi che non vi insegnano a scuola

Che la matematica non sia un’opinione ce lo diceva la maestra quando sbagliavamo le verifiche in classe e, anni dopo, ce lo ripeteva anche nostra madre, quando tentavamo di spiegarle il  motivo dell’ennesimo quattro. Per la maggior parte di noi infatti i numeri erano la bestia nera della scuola (voi matematici non fate testo, ma vi sfido con il punto 5). Se vi avessero insegnato quello che leggerete a breve, però, la vostra vita scolastica sarebbe stata senza dubbio migliore.

1. Come moltiplicare a mente numeri elevati

Qualche somma, qualche piccola moltiplicazione, ed il gioco è fatto.

moltiplicazione

2. Come moltiplicare per 11

La traumatica esperienza del non avere né la calcolatrice, né il tempo necessario per incolonnare tutto come ci insegnano alle elementari: chi non la ricorda?

11

 

3. Ricordare le cifre di π

Niente formule questa volta, ma un po’ di inglese. Per ricordare infatti il valore 3,1415926 basta contare le lettere di ogni parola della frase May I have a large container of coffee. Matematica e caffè, che connubio perfetto!

4. Come calcolare la frazione di numeri interi

O la così detta regola di Zorro al contrario. Partendo dal basso tracciate una linea dal 4 fino al numero intero (il 4 sta nel 24 solo 6 volte), poi dal 24 tracciate la seconda linea fino al numeratore (6 per 3 fa 18). A questo punto completate la zeta e scrivete il risultato.

backwards zorro

 

5. Come scoprire in che giorno della settimana è caduta una determinata data

Questo potrebbe sembrare difficile, ma in realtà è meno complesso di come sembra. Innanzi tutto bisogna partire da questi schemi che associano i mesi ed i giorni a un determinato codice numerico. Passiamo poi a trovare il codice relativo alla data: se ad esempio vogliamo calcolare il 20 di un dato mese non dobbiamo fare altro che sottrarre a 20 il più alto multiplo di 7 contenuto nella data ( 7×2=14 quindi 20-14=6, ossia il codice per 20). Anche per gli anni vi sarà utile sbirciare questa tabella, accanto a cui troverete nel dettaglio come ottenere le cifre relative ad ogni anno. A Questo punto non resta che calcolare: il 20 luglio 2069 si otterrà eseguendo (6 + 5 + 2) – 7 = 6 ossia sabato!

6. Come fare somme e sottrazioni con le frazioni

Detto anche metodo a farfalla. Moltiplicate un numeratore con il denominatore opposto e scrivete il risultato nell’antennina della farfalla, poi procedete con l’operazione richiesta. Non dimenticatevi i denominatori però!

butterfly

 

7. La tabellina del nove

Ebbene lo credevo impossibile, invece molti non si sono accorti che per ripeterla basta aggiungere ogni volta una decina e togliere un unità.

tabellina-del-9

8. Maggiore o minore?

Sicuramente qualche persona pigra come me aveva già capito questo trucchetto in tenera età, ma so per certo che non tutti hanno visto che questi due simboli, spesso confusi tra di loro, possono essere paragonati a due bocche. Da lì, ricordarli è un nulla (se vi accorgerete anche che la bocca mangia sempre il numero più grande).

bocche

9. Moltiplicare con le linee

Forse più conosciuta come moltiplicazione giapponese. Si basa sul tracciare delle linee e contare poi i punti di intersezione che vi sono tra di esse. Sembra difficile, ma non lo è.

 

10. Calcolatrici

Nella maggior parte delle calcolatrici Canon e Samsung, a seconda del microchip, digitando 153349 e premendo poi, contemporaneamente i tasti + e – potrete passare la lezione di matematica giocando a tetris.

canon

Commenti Facebook
By | 2015-01-29T11:48:06+00:00 29/01/2015|Categories: Magazine|Tags: , |0 Comments

About the Author:

Chiara Zanchetta
In testa un uragano di idee, in tasca due lauree in Comunicazione. Nella vita? Chi lo sa