Musica, conferenze e dibattiti. A Udine riparte l'Homepage Festival rivolto ai giovani

Al via venerdì 18 maggio al Parco del Cormor di Udine la quinta edizione della manifestazione culturale Homepage Festival, che vedrà ogni week-end per tutta la prosecuzione dell’estate una serie di conferenze, dibattiti, workshop, mostre d’arte, eventi sportivi e concerti, capaci di attrarre numerose e diverse realtà. Una serie di eventi, dunque, con un grande obiettivo culturale, capaci di spaziare su diversi fronti e in grado di avvicinare gente di tutte le età, con un occhio di riguardo ovviamente ai giovani. Homepage, infatti, da cinque anni cerca di promuovere l’aggregazione giovanile e per farlo si impegna a diffondere la cultura artistica, la cultura della salute e del rispetto dell’ambiente, di promuovere momenti di libero confronto e di integrazione fra i giovani.

Grandi i successi delle passate edizioni, grazie soprattutto alla varietà degli eventi proposti. Tra gli artisti che si sono susseguiti gli anni scorsi si ricordano Robert Miles, Linea 77, Saturnino, Dente, Dargen D’Amico, Two Fingerz, Carlo Pastore e Alessio Bertallot. Quest’anno sarà invece il turno dei Velvet, gruppo originario di Roma e famoso per la canzone di successo Boyband, che suonerà venerdì 18 maggio appunto per decretare l’inizio ufficiale dell’Homepage. Ma ovviamente il tutto non si fermerà qui. Nelle serate seguenti ci saranno gruppi come i Meganoidi, i Bastard Sons of Dioniso, i Quinturigo e i Vallanzaska. Inoltre, il primo giugno sarà organizzato il Rototom European Reggae Contest.

Per quanto riguarda le conferenze, si ricorda la partecipazione di Eugenio Benettazzo, del dottor Claudio Costa, e di Gianfranco Pasquino. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale www.homepagefestival.com.

Commenti Facebook

About the Author:

Simone Firmani
Ho 25 anni, una laurea specialistica in Scienze Politiche e sono giornalista pubblicista. Seguo l'evoluzione dell’informazione multimediale, ho una passione morbosa per il punk rock, un passato da cestista e un futuro ancora tutto da scrivere. Il presente? È qui, su Radioincorso.it.