Nascono gli "anti social software"

Fred Stutzman

Sono stati inventati negli Stati Uniti, ed i loro sviluppatori preferiscono chiamarli “Productivity Tools”, strumenti per la produttività. Il loro scopo infatti è quello di eliminare le distrazioni presenti mentre si lavora al computer, bloccando l’accesso ai social network (142 quelli inseriti nella lista) e a 13 siti di webmail, quest’ultima funzione è però sbloccabile.

Il più famoso di questi si chiama Freedom, inventato dal ricercatore americano Fred Stutzman, perchè lui stesso veniva costantemente distratto dalla rete, non riuscendo a finire la sua tesi di dottorato. La connessione viene disattivata per 8 ore, e per sospendere il processo è necessario riavviare il computer, procedimento lungo se il fine è solamente controllare il proprio profilo. I fan di questi software sono già molti, più di cento mila solo negli Stati Uniti, tra cui compaiono diversi scrittori come Nick Hornby e Nora Ephron.

Commenti Facebook
By | 2012-02-12T12:55:31+00:00 12/02/2012|Categories: Tecnologie|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Chiara Zanchetta
In testa un uragano di idee, in tasca due lauree in Comunicazione. Nella vita? Chi lo sa