Niente digitale per il VII Episodio di Star Wars

Da sinistra Mark Hamill, Carrie Fisher e Harrison Ford. Gli attori potrebbero tornare nel cast di Star Wars Episodio VII.

E’ sempre la solita eterna battaglia. Tecnica, o contenuti? Certo, sempre meglio quando queste due caratteristiche vanno a braccetto, ma credo di non dire una blasfemia quando affermo che spesso, specialmente nel cinema d’oltreoceano, si punta troppo su mirabolanti effetti speciali, o tecniche visive incredibili, mettendo da parte la storia.

Ovviamente dipende dalla concezione individuale di cinema. Essendo una forma d’arte, è giusto che alle volte vengano predilette tecniche avanzate per la creazione di un film, anziché riversare tutte le energie in una buona sceneggiatura. Però, delle volte, un ritorno al passato non è mai spiacevole. Ed è quello che deve aver pensato George Lucas, mentre guardava al VII episodio della saga “stellare” più famosa nel mondo.
Per il nuovo capitolo, che verrà prodotto dalla Disney, il signor Lucas ha deciso di abbandonare il digitale e di tornare alla vecchia pellicola da 35mm.

Forse, considerati i flop degli Episodi II e III, girati in digitale, il regista ha preferito ritornare alle origini, magari sperando anche in un colpo do fortuna.
Non credo che ne avrà bisogno, considerando che George si sta attorniando di nomi di qualità: Dan Mindel, direttore della fotografia dei film di Star Trek, e John Williams per la colonna sonora.
Inoltre, molti attori del cast originale stanno trattando la loro partecipazione per l’ultimo film di Star Wars, in uscita nel 2015. Han Solo, Luke, Leila e C-3PO (o D-3BO), sono alcuni dei personaggi che potrebbero tornare ad abitare quella galassia lontana lontana…

Commenti Facebook
By | 2013-08-29T12:12:50+00:00 29/08/2013|Categories: Cinema|Tags: , , , , |0 Comments

About the Author:

Marta Zannoner
Prima o poi la troverò una frase accattivante da scrivere. Forse.