Notturno – La Ragione al Sonno

Un esordio assoluto, giovedì 8 gennaio ospite del Rossetti di Trieste: va in scena Notturno – La Ragione al Sonno.
Lo spettacolo replica alla Sala Bartoli fino a domenica 11 gennaio, in prima nazionale messo in scena il regista Filippo Renda, che ne è anche interprete, accanto a due convincenti protagoniste come la triestina Irene Serini e Alice Redini.

Cleo Madison è un’appassionata psicologa, lavora in un centro per le malattie del sonno e per diversità di vedute si scontra spesso con il direttore della clinica, incline a considerare i pazienti in base al loro portafoglio quando non a ritenerli addirittura topi da laboratorio. Sarah T. è invece una paziente narcolettica. Ha perso il suo lavoro d’insegnante a causa della malattia: si confida con un analista che fa risalire il suo disturbo a irrisolte pulsioni sessuali.Prima, durante e in coda ai monologhi delle protagoniste appaiono le “interferenze” di Robert, un misterioso ragazzo che recita un’inquietante poesia, poi legge confuso ed emozionato una lettera d’amore e infine, confida senza pudore a un’infermiera la propria fragilità davanti a un intervento chirurgico cui si sottoporrà. I tre incroceranno le loro vite in modo sorprendente all’interno di un dramma psicologico costruito come un thriller.

Lo spettacolo è ispirato al romanzo dell’inglese Jonathan Coe La Casa del Sonno e ne conserva la suspense, evidenziando temi universali e interessanti. Parla d’amore e di radicali cambiamenti esistenziali, di come i problemi di comunicazione rendano impossibile ogni rapporto affettivo profondo, e parla dei tranelli del linguaggio, colpevoli più di quanto si creda di molte disperazioni.

Commenti Facebook
By | 2015-01-06T12:19:14+00:00 06/01/2015|Categories: Magazine|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

radioincorso
La web radio degli studenti dell'Università di Trieste. Collabora anche tu!