Novità e grandi numeri per la 44° Barcolana

Davanti ad un pubblico di oltre duecento persone, è stata presentata ieri pomeriggio, la 44°edizione della Barcolana che da questo fine settimana animerà il golfo e le vie della città di Trieste. Una competizione che ogni anno propone novità e che vede crescere il numero di partecipanti e di turisti che vengono da fuori per scoprire i segreti della vela ma che apprezzano gli stand che la competizione propone lungo il tratto delle rive, stand che anche quest’anno avranno lo scopo di far conoscere il territorio, così come spiega il responsabile del marketing Federico Prandi: “Abbiamo ideato un Villaggio che racconta una storia di qualità e con grandi marchi presenti, affinché la Barcolana possa distinguersi dalle altre manifestazioni: la festa ha un ruolo centrale, ma deve essere una grande opportunità commerciale per chi vende. Accanto a questi elementi, il carattere della città: divertimento, spettacolo, cultura del mare e spazio al volontariato”.
Una vittoria sotto tutti i punti di vista l’edizione di quest’anno che aprirà le iscrizioni mercoledì 3 ottobre: “Abbiamo disegnato una Barcolana che ha l’ambizione di essere più internazionale, ricca di nuovi contenuti, di nuove regate collegate – ha spiegato il presidente della Società velica di Barcola e Grignano, Vincenzo Spina – ma con lo stesso obiettivo di sempre: dare grande valore ai circa 1900 equipaggi che ogni anno, la seconda domenica di ottobre, affrontano il mare per partecipare a questo grande raduno di appassionati di vela a Trieste. Per loro abbiamo lavorato con grande impegno, con l’obiettivo di migliorare la sicurezza, rendere interessante la manifestazione in tutti i suoi aspetti, dedicandola a chi regata per vincere, a chi partecipa per essere parte del popolo della vela e a quanti raggiungono Trieste per seguirla da terra”.
L’edizione di quest’anno si aprirà con una novità questo fine settimana, il 6 e 7 ottobre, con la Dechatlon Barcolana Fun, una gara di windsurf con protagonisti star internazionali che mostreranno le loro prodezze e con la gara degli Optimist, competizione rivolta ai più piccoli che si scontreranno nel mare antistante Barcola.
Tante new entry anche per quel che riguarda gli eventi di terra con la seconda edizione di “Barcola Jazz”, una serie di esibizioni che si svolgono nelle vie della città che nella scorsa edizione hanno coinvolto un grande numero di appassionati, sarà poi la volta di “Barcolana Danza” una nuova proposta nata dalla collaborazione con la Scuola di Danza 10 di Trieste che comporta una serie di esibizioni per le vie della città.
Attesissima anche la nuova edizione di “Cuffie d’Oro Lelio Luttazzi”, la premiazione nata da un’idea di Charlie Gnocchi e Federico Prandi che anche quest’anno premierà 20 radiofonici, 17 nazionali e 3 locali, e che lo scorso anno, tra i premiati, ha visto le figure di Alfonso Signorini e Giuseppe Cruciani.
Una Barcolana firmata dalla musica quindi che si concluderà con le serate di venerdì e sabato quando si esibiranno in Piazza Unità i Club Dogo e Elio e le Storie Tese.
Confermato infine, Zzero, il marchio di Penta che fornisce una linea di orologi partner della Barcolana, le scorse edizioni ne sono stati venduti 15.000 pezzi. “Abbiamo proposto alla Società velica di Barcola e Grignano – spiega
Doriano Forza, presidente di Penta srl – un prodotto che sia la naturale evoluzione del precedente che tanto successo ha riscontrato presso il pubblico, con l’obbiettivo di favorire la nascita di una collezione, grazie anche al prezzo assolutamente conveniente. Il nostro marchio è storicamente legato al concetto di iniziare da zero per raggiungere una
vittoria attraverso una competizione. Zzero infatti è nato proprio così nel 1989, quando abbiamo rivoluzionato la nostra azienda, ed è ancora oggi sinonimo di sfida e vittoria: un concept che ben si adatta a ogni equipaggio della regata triestina”.

Perla Del Sole

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:16:16+00:00 02/10/2012|Categories: Sport|Tags: , , , , |0 Comments

About the Author:

Perla Del Sole
Ventisette anni, laureata in Scienze della Comunicazione, frequento un Master in Lingua, Letteratura e Arte a Lugano. Giornalista pubblicista vivo per i tuffi, il basket e tutte le emozioni che il mondo dello sport è in grado di regalarci.