Nuove Uscite: "Oro" degli Ufomammut

Copertina dell’album “Oro”

Gli Ufomammut, stregoni italiani del Doom sovrannaturale, hanno completato il loro sesto full-lenght album, il primo che fa parte della leggendaria famiglia Neurot Recordings. “Oro” è il titolo che hanno scelto per la loro ultima opera. Articolato in dieci movimenti granitici, il lavoro si divide in due dischi: “Opus Alter” uscito a settembre ed il primo capitolo “Opus Primum” che uscirà ad aprile. Sarà la Supernatural Cat Records(responsabile delle precedenti uscite della band) dei Malleus a gestire le due versioni in vinile. La registrazione sarà affidata a Lorenzo Stecconi(già collaboratore in due precedenti lavori). Il gruppo sta inoltre lavorando a una completa versione video/visual che accompagnerà l’audio dell’opera. “Oro”, ha un duplice significato: prezioso metallo in italiano e “io prego” in latino.
Con questa scelta viene esplorato il concetto di conoscenza ed il suo potere, il magico flusso che viene controllato dalla mente umana per acquisire il controllo di ogni singola particella del mondo circostante. “Oro” è il processo alchemico che muta la paura umana in essenza pura: il metallo prezioso. I due capitoli di quest’opera, nonostante la pubblicazione a mesi di distanza devono considerarsi come un’unica traccia dove i temi musicali appaiono e svaniscono, mutano ed evolvono fino alla culminazione progressiva nel clamoroso movimento finale. “Oro” va inteso come un laboratorio alchemico in cui fluiscono le sostanze, che si fondono e dividono in dieci guizzi che culminano nella creazione dell’ “Oro”. Il Trio è formato da Poia, Urlo e Vita: creatori di un un unico filone Sludge. Il gruppo unisce una spiccata attitudine al riff e alla psichedelia di stampo Pink Floyd. Fin dai loro esordi, avvenuti nel 1999 gli Ufomammut hanno avuto un’intensa attività live suonando in festival internazionali come Roadburn, Hellfest, Leper, Stoned from the Underground, Asymmetry, dividendo i palchi con Neurosis, Down, Amen Ra, Baroness, Sons Of Otis, Motorpsycho e infiniti altri lungo la strada. Il 2012 vedrà la band in tour in tutto il pianeta, in supporto ad “Oro”.
Commenti Facebook

About the Author: