Nuove Uscite: "Piuttosto che incontrarti farei bungee jumping"

Copertina dell’album “piuttosto che incontrarti farei bungee-jumping”

E’ uscito l’album d’esordio dei Lady Ubuntu: “Piuttosto che incontrarti farei bungee jumping”. I Lady Ubuntu sono tre ragazzi di Alessandria e dintorni che hanno più o meno trentacinque anni e sono i nuovi indiscussi pionieri del Lo-Fi italiano. Il loro album sta raccogliendo pieno consenso ed Il loro motto è: “That’s not entertainment!” perché non vogliono intrattenere nè essere intrattenuti. “Piuttosto che incontrarvi farei bungee jumping” oltre ad essere  un disco lo-fi è anche low-budget e presenta un’attitudine prettamente punk, suoni finti, realizzati interamente usando un software libero, cioè programmi gratuiti open-source.

I testi si caratterizzano per essere sfoghi, sproloqui, riflessioni, che “prendono a sberle” l’ascoltatore e mischiando ironia e satira scavano senza nessuna pietà nel vivere contemporaneo. “Piuttosto che incontrarti farei bungee jumping” simbolo e quint’essenza della band è Lo-Fi, acid electro e “Slam Poetry”. Loro possono essere considerati una punk band astratta ed il disco si può definire rock senza nemmeno suonare una singola nota. “Nei primi anni ’90” è il loro singolo estratto e nel testo l’ascoltatore può trovare una non indifferente dose di spleen da studente di scuola superiore e un disgusto per la routine scolastica. Gli avvenimenti dell’ epoca costituiscono lo sfondo della canzone, troviamo dischi di gruppi americani ascoltati in una cameretta lontano dal mondo ed un grave lutto. La musica è stata realizzata con l’ausilio di un pc, due programmi open source, i suoni  campionati di una chitarra acustica arrugginita e di una tastiera “improbabile”.

La parola Ubuntu nel 2004 è stata usata per denominare il sistema operativo gratuito, ma in lingua bantu significa umanità (intesa come qualità umana), umanità verso gli altri o addirittura “Io sono ciò che sono per merito di ciò che siamo tutti”. Il Nome della band sta dunque per “Lady Umanità”, ma in questo caso potrebbe stare pure per “io sono ciò che sono per colpa di ciò che sono gli altri”. I Lady Ubuntu sono: Francesco Lonetti, Davide Guerci e Flavio Porrati.

Commenti Facebook

About the Author: