Omegna superba batte un' Acegas poco convinta

Dopo la vittoria stellare di mercoledì, arriva la sconfitta per l’Acegas che in casa del Fulgor Omegna cede per 72 a 60 a conferma della forza dell’Omegna come primatista nel girone nord-ovest mentre Trieste rimane prima aspettando  la partita di domani tra Trento e Firenze. Acegas che a breve dovrà scontrarsi contro lo Spider Fabriano, mercoledì quindici marzo, come recupero per le partite spostaste nel weekend di gelo che ha bloccato l’Italia.

Una partita giocata con la voglia di vincere sin dall’inizio con il coach triestino che ripropone il quintetto di base formato da Carra, Moruzzi,Zaccariello, Gandini e Ferraro ma con la Spider che a inizio partita risponde con Picazio, Raspino,Bertolazzi, Casadei e Paci.

Ferraro e Gandini aprono l’incontro facendo ben sperare i triestini ma l’Omegna risponde in modo aggressivo con un parziale di 11-2 che si porta subito sul 11-6. Timeout per Trieste che porta d un canestro di Maganza ma la risposta dei padroni di casa non si fa attendere e Paffoni riporta la squadra sul +5 (16-8). L’Acegas non sembra trovare la giusta spinta e il vantaggio, alla fine del primo quarto, resta invariato, 18 a 10 in favore della Sider.

Il secondo quarto è aperto dai padroni di casa con Saccaggi a cui subito arriva la risposta di Trieste con Ruzzier e Gandini che portano la squadra sul punteggio di 20-14. La Spider non permette all’Acegas di prendere il largo e con un break di 8-3 raggiunge il punteggio di 28-17, undici punti di differenza che cominciano a farsi sentire nel morale dei bianco-rossi. Ma per i nostri è Carra a tentare di ridurre le distanze a -6 (32-26)., portandosi poi a meno 5 on una tripla (34-29). Il secondo tempo viene chiuso da un tiro spettacolare di Scomparin, che da otto metri fa fermare il tabellone sul 37 a 29.

Nella terza frazione sembra che Trieste riesca ad accorciare le distanze a meno 5 (39-34) , distacco che dura ben poco perchè l’Omegna mette a canestro altri cinque punti. Il quarto si chiude con le speranze dell’Acegas riposte in Ruzzier che segna 8 punti seguiti da una bomba di Paci che chiude il punteggio sul 49 a 45.

L’ultimo aperto si apre con i padroni di casa che si portano a più dieci punti su Trieste (55-45). L’Acegas non riesce più a reagire e si afficinerà non più di otto punti sul 61-53, punto in cui l’Omegna comincerà a macinare punti di distanza fino a 16 punti (69-53). Trieste tenta di tornare in partita e di accorciare le distanze a dieci punti sul 70-60 ma Omegna chiude con due liberi di Scomparin che segnano la fine del match.

Perla Del Sole

 

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:39:00+00:00 12/03/2012|Categories: Sport|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Perla Del Sole
Ventisette anni, laureata in Scienze della Comunicazione, frequento un Master in Lingua, Letteratura e Arte a Lugano. Giornalista pubblicista vivo per i tuffi, il basket e tutte le emozioni che il mondo dello sport è in grado di regalarci.