Oro mondiale per il Saturnia

Con una gara e una squadra esemplare, il Circolo Canottieri Saturnia, porta a casa un’altra medaglia di quelle che contano, di quelle che solo con grandi sacrifici si riescono ad ottenere: un oro mondiale nella categoria Coastal Rowing.
I Mondiali, che si sono conclusi in Svezia a Helsingborg sulle acque del lago Orundsen, hanno dimostrato ancora una volta che tra i nomi che contano c’è il Circolo Canottieri Saturnia con il team formato da Simone Ferrarese ( capovoga argento alle Universiadi), Alessandro Mansutti (campione del mondo europeo nel 2012 e azzurro nel 2013), Lorenzo Tedesco (quarto alle Universiadi 2013), Federico Duchich (medagliato ai mondiali juniores nel 2011 e azzurro nel 2013) e al timone Stefano Gioia (più volte medagliato nelle competizioni mondialie), guidato da Spartaco Balbo.
Un mondiale tra i più emozionanti quello che i canottieri sono chiamati ad affrontare in mare con imbarcazioni simili a quelle della vela per facilitare il deflusso dell’acqua, fondamentale la partenza per accumulare vantaggio nei confronti degli avversari.
Una gara interpretata molto bene dall’equipaggio triestino, 6km in cui i ragazzi di Spartaco di sono sempre tenuti in vantaggio, una partenza esemplare che gli ha permesso di restare davanti alla Russia anche al passaggio della prima boa. Una finale che ha visto piazzarsi al terzo gradino del podio la Francia e al secondo gli inseguitori della Russia.

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:12:38+00:00 20/08/2013|Categories: Sport|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Perla Del Sole
Ventisette anni, laureata in Scienze della Comunicazione, frequento un Master in Lingua, Letteratura e Arte a Lugano. Giornalista pubblicista vivo per i tuffi, il basket e tutte le emozioni che il mondo dello sport è in grado di regalarci.