“Portopiccolo Charity Dinner”

Beneficenza, università e sport a confronto in una serata di gala per promuovere il movimento paralimpico.

Mercoledì 19 ottobre si è tenuta presso la nuova sala del Portopiccolo Pavilion la cena di beneficienza “Portopiccolo Charity Dinner” a favore dello sci paralimpico organizzata in collaborazione con Lion’s Club, l’associazione sportiva Sport X All e Consorzio Collio. La sala con vista panoramica inaugurata all’interno del nuovo Centro Congressi che ha a disposizione più di 350 posti con vista mare e da adesso è disponibile per banchetti, incontri di lavoro, conferenze ed eventi.

I fondi ottenuti durante il corso della serata di gala, verranno utilizzati per organizzare corsi gratuiti di sci per ragazzi e ragazze con disabilità durante i weekend di questa stagione sciistica in FVG. I ringraziamenti vanno alla famiglia De Eccher e le 200 persone che hanno partecipato alla serata e collaborato alla realizzazione di questa iniziativa.

L’evento si è inserito nel Road Show “Aspettando i Mondiali Tarvisio 2017” con l’obiettivo di sensibilizzare il territorio verso gli aspetti legati alla disabilità e allo sport. Durante la serata sono stati premiati l’atleta Giulia Oblach, iscritta al Corso di Laurea Triennale in Mediazione Culturale dell’Ateneo Udinese, Marta Zanetti, atleta azzurra di Vela Paralimpica, appartenente al Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle e Michele Pitaccolo, atleta di ciclismo paralimpico e campione del mondo paralimpico 2014. Presente alla premiazione anche la dott.ssa Michela Mason, ricercatore universitario presso il DIES, Dipartimento di scienze economiche e statistiche dell’Università di Udine e Melania Corradini, medaglia argento paralimpiadi Vancouver 2010 e atleta della nazionale italiana paralimpica di sci alpino che corre per i colori di Sport X All.

Commenti Facebook
By | 2017-03-06T14:12:31+00:00 23/10/2016|Categories: Magazine, Sport|Tags: , , , , |0 Comments

About the Author:

Max Salerno
Sono laureato alla triennale di Studi Umanistici presso l' Università di Trieste. Sono un appassionato di sport e di musica; di quest'ultima apprezzo soprattutto il genere House, EDM ed elettro.