Premio Mattador: giovani sceneggiatori crescono!

Si conclude l’8a edizione del Premio Internazionale per la Sceneggiatura Mattador: con 187 elaborati inviati da giovani di tutta Italia, anche quest’anno l’evento si conferma uno dei più attesi nel panorama cinematografico italiano. I migliori aspiranti sceneggiatori saranno annunciati sabato 1 luglio a Trieste, in attesa delle premiazioni che avranno luogo il 17 luglio a Venezia, presso il Teatro La Fenice, alle ore 18.00. La Giuria rivelerà i nomi degli autori della sezione soggetto, mentre i nomi di quelli delle altre quattro sezioni (sceneggiatura per lungometraggio, soggetto per lungometraggio, sceneggiatura per cortometraggio CORTO86 e sceneggiatura disegnata DOLLY “Illustrare storie per il cinema”) si conosceranno il 17 luglio alla Premiazione.

All’incontro, coordinato dal giornalista e presidente del Circolo della stampa di Trieste, Pierluigi Sabatti, sarà presente la Giuria del Premio Mattador 2017: composta dal regista e sceneggiatore nonché presidente di giuria Pupi Avati, da Marina Zangirolami Mazzacurati, organizzatrice della didattica per i professionisti e docenti del Master in Sceneggiatura, Salvatore De Mola,sceneggiatore di cinema e serie televisive, da Emilia Bandel, produttrice di Cinemaundici e docente di cinema e da Stefano Bessoni, regista, illustratore e insegnante di animazione stop motion. Saranno inoltre annunciate le nuove fertili collaborazioni, nate con il fine comune di offrire ai giovani talenti emergenti l’opportunità di sviluppare i propri progetti a stretto contatto di tutor professionisti.

Come da tradizione, non ci sarà solo il cinema al Premio Mattador, ma anche una sezione per le arti figurative: istituita sin dalla prima edizione, invita un artista di livello nazionale ed internazionale a realizzare un’opera ispirata al percorso artistico di Matteo Caenazzo, a cui il Premio è dedicato. Per questa edizione, il compito spetta a Remo Salvadori, artista toscano conosciuto internazionalmente, che propone una stampa giclée in più esemplari dell’opera originali intitolata “Triade”, realizzata con gli acquerelli.

L’iniziativa è resa possibile grazie al contributo di MIBACT Direzione Generale per il Cinema, Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Trieste, Regione del Veneto, Fondazione Kathleen Foreman Casali di Trieste, a donazioni private e quote associative.

 

Commenti Facebook
By | 2017-06-28T14:17:39+00:00 28/06/2017|Categories: Cinema, Focus on (Magazine), Giovani e società, Magazine|Tags: , |Commenti disabilitati su Premio Mattador: giovani sceneggiatori crescono!

About the Author: