Presentata la “Bavisela Women Run”

Anna Incerti

Con l’auspicio che la primavera sia davvero alle porta, Trieste si prepara ai grandi eventi podistici delle prossime settimane che avranno inizio con la “Bavisela Women Run” del 14 aprile che è stata presentata questa mattina all’Hotel Savoia.

La competizione è alla sua prima edizione e prevede due tracciati diversi, uno di 8km, percorso competitivo, e uno di 4km aperta a tutte le donne che hanno voglia di trascorrere una mattinata anche passeggiando. Un evento unico anche dal punto di vista sociale con il 70% del ricavato che andrà in benifecenza al Goap e alla Casa di Accoglienza La Madre di via Navali (Caritas), due strutture triestine che si occupano di progetti contro la violenza sulle donne. «In molte città all’estero esistono già corse al femminile, così è nata l’idea di portare un’iniziativa simile anche qui a Trieste, con il valore aggiunto della solidarietà – ha spiegato Isa Amadi, titolare della 42K – il problema della violenza sulle donne è molto sentito, abbiamo pensato che unire lo sport alla sensibilizzazione nei confronti di questa problematica sia fondamentale, come il fatto di sostenere chi concretamente a Trieste si occupa di aiutare le donne e i loro figli».

Inediti i due tracciati che propone la competizione e che sono stati ideati dal direttore e dal vicedirettore tecnico della Maratona d’Europa-Nuova Bavisela  Paolo e Giulia Giberna. I percorsi si districheranno tra la Valle delle Noghere e il laghetti, una delle zone meno conosciute ma più belle della zona.
La gara partirà dal centro commerciale FreeTime Montedoro alle ore 10.30, con un percorso che dovrà essere compiuto una volta della atlete non competitive e due volte dalle competitive con un alternarsi di tratti di strada asfaltata e non.

TESTIMONIAL Da sempre la Bavisela raccoglie grandi nonmi dello sport e anche per questa edizione tutta al femminile non mancheranno le sorprese con tesimonial d’eccezione come l’olimpionica di Salt Lake City, Gabriella Paruzzi e la campionessa europea di maratona Anna Incerti che però non parteciperà alla competizione essendo in dolce attesa della figlia Martina. Tra le partecipanti si potrà incontrare anche la ginnasta Federica Macrì, olimpionica a Pechino 2008, reduce da un incontro internazionale dove ha vestito nuovamente la maglia azzurra, e la giavellottista Elisabetta Marin, olimpionica ad Atene 2004.

ISCRIZIONI Le iscrizioni all’evento si possono effettuare sul web, www.bavisela.it, o presso la sede della Maratona d’Europa-Nuova Bavisela (via Boccardi 2, c/o Savoia Excelsior Palace), da martedì a venerdì dalle 15 alle 18. Alla manifestazione competiiva possono partecipare atlete italiane e straniere tesserate per società affiliate alla FIDAL e atlete italiane tesserate per gli Enti di Promozione Sportiva (Sez. Atletica), di pari fascia d’età MASTER Fidal (+ 35 anni), atlete italiane nelle fasce di età corrispondenti alle categorie Amatori (23/34) e Master (35+) purché provviste di certificato medico di idoneità agonistica all’atletica leggera in corso di validità. Sarà possibile iscriversi anche sabato 13 aprile al Montedoro Freetime dalle 10 alle 19, e il giorno stesso della gara, sempre al centro commerciale, dalle 9 alle 10.15.

Numerosissimi anche i premi previst oltre alle prime tre classificate, saranno premiate anche la prima UNDER 18, la prima classificata delle categorie JUNIORES, PROMESSE, lSENIORES, AMATORI, MF35, MF40, MF45, MF50, MF55, MF60, MF65, MF70, MF75.

(Foto:www.bavisela.it)

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:15:31+00:00 02/04/2013|Categories: Sport|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Perla Del Sole
Ventisette anni, laureata in Scienze della Comunicazione, frequento un Master in Lingua, Letteratura e Arte a Lugano. Giornalista pubblicista vivo per i tuffi, il basket e tutte le emozioni che il mondo dello sport è in grado di regalarci.