Presentato il programma di Waterwise: la seconda edizione di Trieste Next

È stata presentata ieri mattina al municipio “Waterwise” la seconda edizione di Trieste Next, il salone europeo della ricerca scientifica che renderà nuovamente Trieste la capitale della scienza dal 27 al 29 settembre. Anche quest’anno il programma è ricco di appuntamenti, con oltre 100 eventi dedicati al tema scelto: l’acqua come fattore vitale per l’umanità e per l’economia, e in tutte le sue molteplici implicazioni.. Nelle tre giornate saranno presenti oltre 150 relatori nazionali e internazionali, che presenzieranno e prenderanno parte a tavole rotonde, meeting, lezioni e molto altro.

Incontri, laboratori, proiezioni, spettacoli animeranno Trieste durante la tre giorni.

L’onore di aprire questa importante manifestazione è dato alla serata dedicata a Margherita Hack “Siamo fatti di stelle”, organizzata per le 21 di giovedì sera, al Teatro Verdi. Tra gli ospiti della serata il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, e quello di Trieste, Roberto Cosolini, oltre a colleghi, collaboratori e partner della scienziata come Stefano Borgani direttore INAF sezione di Trieste, Don Pierluigi Di Piazza e Federico Taddia, giornalista e co-autore con la Hack di “Nove vite come i gatti”.

Quest’anno il Salone della Ricerca si aprirà su più fronti in piazza Unità, in quella che è ormai definita per eccellenza la “Cittadella della scienza”, con un grande laboratorio che ospiterà tanti eventi e numerosi ricercatori. Durante la tre giorni il Salone proporrà un approccio “saggio” (wise) al tema, dove WISE è anche acronimo di wealth (ricchezza), information (informazione), sustainability (sostenibilità), environment (ambiente). Per questo saranno tre i filoni lungo i quali si declinerà la riflessione attraverso i dibattiti e gli appuntamenti della sezione “Educational”: l’acqua come risorsa universale, sul tema dell’uso sostenibile, dell’inquinamento, del riciclo delle acque; le vie d’acqua, sul tema dei trasporti e dell’architettura, ingegneria e tecnologia navale; e l’acqua come molecola della vita, dove si darà ampio spazio agli aspetti più tipicamente scientifici dell’acqua.

«Trieste Next è un evento fortemente voluto dal Comune di Trieste per valorizzare il legame tra la città di Trieste e la ricerca, un’occasione per presentare a una platea, più ampia di quella locale, l’importante capitale di innovazione del nostro territorio» dichiara Roberto Cosolini, sindaco di Trieste. «Con l’Università degli Studi di Trieste, Nordesteuropa e gli altri partner si è creata quella logica di squadra che in passato mancava in questa città. La scelta di temi fondamentali per la qualità del nostro futuro dimostra quanto la ricerca possa fare per aiutarci a vincere le gradi sfide, migliorare la qualità della vita delle persone e promuovere un’economia sostenibile» ha poi concluso.

Alla presentazione ha parlato anche il Rettore Maurizio Fermaglia.

Alla presentazione è intervenuto anche il Rettore dell’Università, Maurizio Fermeglia, che ha affermato «L’Università di Trieste ha aderito entusiasticamente sin dall’inizio al progetto di Trieste Next perché consapevole del ruolo fondamentale della scienza e della conoscenza per lo sviluppo del territorio». Grazie ai suoi enti culturali e scientifici, Trieste riesce a sviluppare un sistema di relazioni virtuose che la candidano a diventare la “città della conoscenza”.  «La seconda edizione di Trieste Next conferma la vocazione di questa manifestazione a essere laboratorio di attivazione del territorio» ha commentato Filiberto Zovico, direttore del Salone.

Vari gli appuntamenti che verranno trasmessi in streaming, tra cui la serata inaugurale e l’appuntamento targato in programma venerdì 27, alle ore 17 al Teatro Verdi, Italiax10. Incontro che vedrà 10 ricercatori alternarsi sul palco e su italiax10.telecomitalia.com, per presentare, sotto la guida di Beppe Severgnini, i propri progetti di ricerca. Grande attesa anche per la mattinata di sabato 28 settembre, per l’intervento del ministro per lo Sviluppo Economico Flavio Zanonato, che concluderà i lavori di NTT-Nordest Technology Transfer. 200 innovazioni per far crescere l’impresa presentate dalle ore 11 al Verdi.

Nei giorni di Trieste Next, la città sarà animata anche da una serie di incontri, laboratori, proiezioni, spettacoli organizzati da un ampio network di collaborazioni tra istituti e centri di ricerca, associazioni culturali e scientifiche e gruppi informali della città.Il programma completo del Salone Europeo della Ricerca Scientifica è disponibile sul sito www.triestenext.it, nella sezione Programma, dove è possibile scoprire gli appuntamenti in calendario, i relatori, le location e le sezioni e registrarsi agli eventi di proprio interesse.

Commenti Facebook

About the Author:

Chiara Zanchetta
In testa un uragano di idee, in tasca due lauree in Comunicazione. Nella vita? Chi lo sa