Presentato Trieste Next, il salone della ricerca

È stata presentata questa mattina al Museo Revoltella la prima edizione della tre giorni dedicata alla ricerca scientifica e all’innovazione, Trieste Next, che vedrà la città di Trieste impegnata in una iniziativa di portata nazionale e internazionale dal 28 al 30 settembre prossimi. Il tema di quest’anno sarà il cibo, ed è Save The Food appunto la frase-simbolo dell’edizione 2012. Ogni anno si affronterà un argomento differente, ma sempre attuale. L’argomento del prossimo anno, l’acqua, sarà addirittura presentato prima della chiusura dell’edizione attuale.

A presenziare l’incontro erano presenti il Sindaco di Trieste, Roberto Cosolini, Francesco Peroni, Rettore dell’Ateneo triestino, Filiberto Zovico, Editore di Nordesteuropa,  e Antonella Grim, assessore all’Educazione del Comune di Trieste.

L'Assessore all'Educazione, Antonella Grim

“Attraverso questo progetto Trieste si riappropria di un evento di rilevanza internazionale”, dice in apertura il Sindaco Cosolini, ringraziando tutte le istituzioni che hanno concorso alla preparazione dell’iniziativa. Trieste è una città ideale per un evento di questa grandezza, grazie “alla sua offerta di servizi intelligenti rivolti al vasto panorama scientifico”, afferma inoltre Cosolini. Oltre ad accrescere però la sua già grande fama come Città della Scienza, (basti pensare al patrimonio scientifico della Sissa, l’Istituto Internazionale di ricerca che ogni anno accoglie ricercatori da ogni parte del mondo, o ai numerosi eventi di argomento scientifico che Trieste ospita ogni anno, come la Notte dei Ricercatori), questo evento avrà sulla città effetti positivi anche dal punto di vista economico se si pensa che già ad oggi risulta quasi impossibile trovare una stanza d’albergo nei tre giorni che ospiteranno la manifestazione.

Trieste Next è inoltre un grande esempio di coesione. Grazie infatti ad un protocollo d’intesa tra le istituzioni universitarie, scientifiche e culturali si è realizzato un progetto comune e di questa portata. “Abbiamo messo insieme tutti i soggetti territoriali, regionali e del Nordest, per un progetto unico”, sottolinea Filiberto Zovico durante il suo intervento. “Trieste deve essere orgogliosa di essersi messa a disposizione di un territorio che vuole tornare ad essere leader nel panorama scientifico internazionale”.

E quando si parla di panorama internazionale non si può fare a meno di sottolineare il contributo dato da Area Science Park, promotrice di 10 eventi, inseriti all’interno della 3 giorni, che coinvolgeranno 120 tra Istituti di ricerca e aziende provenienti da Italia, Croazia, Slovenia, Turchia, Austria e Serbia.

Logo della SISSA

Un’attenzione particolare è stata riservata, poi, ai giovanissimi. L’Assessorato all’Educazione, infatti, guidato da Antonella Grimm, si è impegnato a coinvolgere attivamente i bambini di scuole medie e superiori organizzando, all’interno di Trieste Next, attività che li vedrà impegnati in giochi, laboratori, incontri, mostre e spettacoli teatrali.

Un’anteprima importante alla manifestazione sarà la serata del 20 settembre: nel ridotto del Teatro Verdi, alle 17, si terrà l’evento speciale di Trieste Next 2012, “ITALIAX10.SCIENZA AL FUTURO”. Una serata condotta da Marco Cattaneo che intervisterà dieci celebri ricercatori provenienti dal panorama scientifico italiano che illustreranno proprie idee e progetti. L’evento sarà trasmesso in streaming live e on demand su telecomitalia.com.

Helga Nowotny, presidente del Consiglio Europeo di Ricerca (Erc)

Un progetto, insomma, che parte da Trieste ma che coinvolgerà esponenti di livello internazionale. Tra gli ospiti, infatti, figurano Helga Nowotny, Presidentessa del Consiglio Europeo della RIcerca, Roger Beachy, consulente del presidente Usa Barack Obama sul tema Ogm, Nick Davidson, Vice segretario generale della Ramsar Convention dal 2000, Robert Darnton, direttore della Biblioteca di Harvard, l’astrofisica italiana Margherita Hack, i ministri Corrado Clini e Francesco Profumo,  la virologa Ilaria Capua, lo scrittore Claudio Magrise tanti altri ospiti e relatori che scoprirete seguendo la vastità di iniziative che Trieste Next propone.

Clicca qui per visionare il programma.

Qui invece il programma per le scuole.

Commenti Facebook

About the Author: