Prima da incubo per Trieste, Verona passa

Per gli appassionati di pallacanestro triestini, oggi è la giornata X, quella segnata con pennarello rosso sul calendario da mesi: è l’avvio di campionato di Serie A2 Gold e nel girone Est i padroni di casa della Pallacanestro Trieste 2004 accolgono i rivali della Tezenis Verona. C’è curiosità intorno alla squadra biancorossa, una squadra molto diversa da quella che ha saputo entusiasmare i tifosi giuliani per tutto il corso della scorsa competizione, arrivando ai playoff e inchinandosi solo alla decisiva gara 5 di fronte a una squadra di tutto rispetto come Brescia.

Dopo aver conquistato la prima palla a due, i veronesi cercano subito l’allungo, sfruttando sapientemente il gioco sotto canestro, con Chikoko brillantissimo in avvio. Pipitone fa fatica contro il centro africano, soffrendo soprattutto il pick and roll veneto e la maggiore caratura tecnica del lungo di colore. Sul -7 a metà quarto la partita sembra in salita per i padroni di casa, che continuano a subire i colpi di Verona, che gioca una pallacanestro lineare e molto godibile. Sembra tutto finito per questo primo quarto, ma Canavesi, prima, e Baldasso, dopo, trovano due triple consecutive che riportano sotto i giuliani: a fine primo quarto è 17 a 21.

Trieste comincia il secondo quarto come aveva concluso il primo, con una difesa tenace e qualche problema a trovare la via del canestro, nonostante un Jordan Parks che prova a salire di giri. Come nel periodo precedente, la difesa dei triestini funziona, ma in attacco la palla è ferma e i meccanismi di squadra sono ancora da rodare. Spanghero è in discreta vena da oltre l’arco dei 6,75: la sua seconda tripla di giornata porta i suoi avanti di otto lunghezze. Quando Cortese, poi, ne infila subito un’altra, il minuto di sospensione diventa obbligatorio, con gli scaligeri avanti di +11. La difesa vigorosa presenta il conto ai ragazzi di Dalmasson: Trieste è in bonus e Verona ne approfitta per presentarsi a tirare dalla lunetta ripetutamente.

Nel terzo quarto si segna poco o niente, tant’è vero che sommando i punti messi a referto da entrambe le compagini nei primi cinque minuti del periodo si ottiene il ben misero risultato di nove punti, con appena due a favore dei triestini. Trieste è in rottura prolungata, niente sembra voler entrare nel canestro dei gialloblù, che da parte loro giocano una partita senza fronzoli, con qualche errore ma con in mente la logica del massimo risultato con il minimo sforzo. A risentirne è senza dubbio lo spettacolo, con il quarto che passa senza emozioni, salvo forse il primo movimento da centro vero di Pipitone (alquanto anonima la sua prima ufficiale in maglia biancorossa).

Con il passivo sul +22, l’ultimo quarto di gioco, in prospettiva, assomiglia molto a una decina di minuti sonnolenti di garbage time. Landi (non esattamente quel che si suol dire uno specialista) prova a crederci piazzando la bomba da casa sua e poi rubando palla, ma il vantaggio dei veneti resta comunque cospicuo (+14 a sei minuti dalla fine). Trieste molla quindi il colpo e tira i remi in barca, portando avanti una partita che, nella metà campo offensiva, riserva davvero poche gioie.

Si chiude sul 39 a 68, con la prima partita stagionale decisamente steccata dalla truppa di Dalmasson. Certo, l’avversario non era dei più facili di incontrare, soprattutto alla prima giornata, con i meccanismi di squadra ancora da costruire. Certo è che segnare meno di 40 punti in 40 minuti, soprattutto contro un’avversaria che ne mette a segno 68, non 152, è prestazione degna di un campionato di promozione, non di A2. Il tempo ci dirà quanto può migliorare questa squadra.

PALLACANESTRO TRIESTE 2004 – SCALIGERA BASKET VERONA 39-68 (17-21, 26-38, 31-53)

TRIESTE: Parks J. 3, Bossi S., Coronica A. 4, Venturini M., Ferraro M. n.e., Pecile A. 4, Baldasso L. 5, Landi A. 6, Prandin R. 3, Pipitone V. 4, Canavesi M. 5, Zahariev H. 5,
All. Dalmasson E.

VERONA: Bernardi A. n.e., Saccagi L. 7, Ricci G. 2, Petronio A. n.e., Boscagin G. 4, Cortese R. 18, Michelori A., Ba E. n.e., Da Ros M. 6, Chikoko V. 11, Rice R. 9, Spanghero M. 11,
All. Crespi M.

Arbitri: Materdomini R., Scrima A., Stoppa V.

Commenti Facebook
By | 2015-10-05T12:43:46+00:00 05/10/2015|Categories: Magazine, Sport|Tags: , , , |Commenti disabilitati su Prima da incubo per Trieste, Verona passa

About the Author:

Joel Cociani
Nato a Trieste nell'88, sono italiano e francese. Studio per diventare un interprete, ma il mondo del giornalismo mi ha sempre affascinato, se non altro perché è una scusa per poter fare il rompiscatole senza dovermi giustificare.